Home
Videos uploaded by user “MypersonaltrainerTv”
Posizione di Guardia nella Boxe
 
02:47
In questo video viene spiegata la posizione di guardia della boxe, come effettuare gli spostamenti, la postura corretta di gambe e braccia e i punti sensibili del nostro corpo, da proteggere con la posizione di guardia. In questo video è illustrata la posizione di guardia per persone destre, ovvero piede e braccio sinistro avanti, per persone mancine dovrà essere il contrario. Consigli Provare ripetutamente gli spostamenti con le gambe in tutte e quattro le direzioni mantenendo la posizione di guardia, possibilmente da davanti uno specchio (per verificare di essere ben protetti). Durante le prime volte è necessario fare attenzione che il proprio peso sia soprattutto nella gamba posteriore. Provate ad effettuare delle torsioni con il dorso e bacino, nelle prossime lezioni lo faremo con i colpi. Materiale Potete anche non usare nulla, a vostro piacimento utilizzate bende e guanti. Potrebbe interessarti: http://my-personaltrainer.it/Tv/Boxe/Tecnica/Guardia.html Tutti i video di Boxe su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Boxe/Tecnica
Views: 62570 MypersonaltrainerTv
Jab e Diretto - I colpi dritti a lunga distanza della boxe
 
04:36
Nella prima parte di questo video vengono spiegati degli accorgimenti su come portare generalmente i colpi; esplosività, velocità e imprevedibilità risultano le parole chiave durante un match o un allenamento. Nella seconda parte viene spiegato come portare correttamente i colpi dritti o a lunga distanza: il JAB sinistro e il DIRETTO destro (vengono illustrati per persone destre, per i mancini risulta il contrario, ovvero JAB destro e DIRETTO sinistro). Consigli Provare ripetutamente a portare numerosi JAB e successivamente numerosi DIRETTI dalla posizione di guardia, possibilmente da davanti uno specchio (per verificare di effettuare le giuste rotazioni). Nelle prossime lezioni combineremo i due colpi e li porteremo al sacco e in movimento. Durante le prime volte è necessario fare attenzione che il proprio peso sia soprattutto nella gamba posteriore in modo da non sbilanciarsi mai in avanti. Materiale Potete anche non usare nulla, a vostro piacimento utilizzate bende e guanti Vedi anche: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Boxe/Tecnica/Colpi_Jab_Diretto.html Tutti i video di Boxe su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Boxe/Tecnica
Views: 88404 MypersonaltrainerTv
Latte d'Oro - Golden Milk e Proprietà della Curcuma
 
06:29
Come si Prepara il Golden Milk e Quali sono le Proprietà e i Benefici della Curcuma in Cucina http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/latte-di-oro-proprieta-curcuma.html Ingredienti Ricetta Per la pasta di curcuma 40 g di curcuma 1 cucchiaino di pepe 100 ml di acqua Per la bevanda-base giornaliera 150 ml di latte vegetale o di latte 1 cucchiaino di sciroppo di agave o di miele Preparazione Latte d'Oro - Golden Milk e Proprietà della Curcuma 1. Per prima cosa, ottenere la “pasta madre” di curcuma, ovvero una pastella molto densa a base di curcuma ed acqua che servirà come base per la preparazione della bevanda. In un pentolino, portare a bollore l’acqua, dunque versare la curcuma ed una generosa grattugiata di pepe nero: si dovrà ottenere un composto molto denso e compatto. Riunire in una ciotola, coprire con pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo: la pasta di curcuma si conserva per oltre un mese. La scelta del pepe Il pepe non è una spezia aggiunta a caso! La piperina contenuta al suo interno è un alcaloide in grado di migliorare l’assorbimento della curcumina. 2. Una volta ottenuta la pasta, procedere con la preparazione della bevanda giornaliera. Portare a bollore una tazza di latte (vaccino oppure vegetale), addolcire con un cucchiaino di miele (o di sciroppo d’agave, per la versione vegana) ed aggiungere un cucchiaino scarso di pasta di curcuma. La procedura dovrà essere ripetuta ogni giorno per almeno un mese, o fino ad esaurimento della pasta di curcuma. Lo sapevi che… Come abbiamo visto nel video teorico, la curcuma viene largamente utilizzata per le sue proprietà benefiche. Grazie alle elevate concentrazioni di curcumina presenti nell’estratto secco della curcuma, la spezia viene utilizzata nella medicina popolare come potentissimo antiossidante, immunostimolante, antiartritico, digestivo e coleretico. Inoltre, sembra che la curcumina possa in qualche modo concorrere alla prevenzione di alcuni tumori, come ad esempio, il tumore al colon e alla prostata (anche se non ci sono valutazioni approfondite sull’efficacia antitumorale reale). 3. Shakerare il tutto oppure frullare la bevanda per ottenere un frullato spumeggiante (latte di curcuma o latte d’oro). 4. Si consiglia di assumere la bevanda una o due volte al giorno, per almeno un mese. Attenzione! Il latte di curcuma non si può definire farmaco né tantomeno considerare un vero e proprio integratore: le dosi di curcumina presenti nella curcuma in polvere (non standardizzata), infatti, sono molto basse. Ciò nonostante, è bene ricordare che nella polvere di curcuma, gli altri curcuminoidi concorrono a potenziare l’azione del principio attivo più importante (curcumina), a cui si deve la maggior parte dell’effetto simil-terapeutico. #MyPersonalTrainer #GoldenMilk #curcuma ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 148323 MypersonaltrainerTv
Frittata con Albumi - Dieta Iperproteica
 
04:10
Frittata di Albumi - Frittata Proteica per la Massa Muscolare con tante proteine e pochi grassi e colesterolo. Squisita! Ecco come si fa! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Secondi_piatti/frittata-proteica-albumi.html Ingredienti Ricetta 220 g di albume 200 g di pomodori ramato, di San Marzano o di pomodorini 1 pizzico di sale Q.b. di pepe 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva 1 cucchiaino di origano Preparazione Frittata di Albumi - Frittata Proteica per la Massa Muscolare Lo sapevi che… Per preparare questa ricetta abbiamo utilizzato albumi pastorizzati, facilmente acquistabili al supermercato. Ad ogni modo, la stessa frittata si può utilizzare con le uova classiche: in questo caso, dopo averle sgusciate, è importante separare accuratamente il tuorlo dall’albume. 1. Lavare i pomodorini e tagliarli a fette. 2. Scaldare un cucchiaio di olio in una padella e rosolare velocemente, a fiamma vivace, le fette di pomodoro. 3. Nel frattempo, versare gli albumi in una ciotola ed unire le spezie (es. origano), il sale ed il pepe. Sbattere velocemente gli albumi con la forchetta. 4. Versare gli albumi con le spezie direttamente nella padella con i pomodori e mantenere una fiamma vivace fino a formare una crosticina sulla base. Coprire la padella con il coperchio e proseguire la cottura a fiamma molto dolce per 3-4 minuti. 5. Chi desidera, può anche rigirare la frittata aiutandosi con un coperchio piatto. 6. Servire la frittata di albumi caldissima. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 86468 MypersonaltrainerTv
Filetti di Merluzzo Gratinati al Forno - Facilissimi
 
03:57
Secondo piatto di pesce leggero, saporito e gustosissimo, facile e veloce da preparare! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Secondi_piatti/filetti-merluzzo-gratinati-forno.html Ingredienti Ricetta 600 g di filetti di merluzzo 50 g di pane grattugiato 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva 1 ciuffo di prezzemolo 1 cucchiaino di polvere di aglio Q.b. di sale Q.b. di pepe 10 ml di vino bianco secco Succo e scorza di limone non trattato Preparazione Filetti di Merluzzo Gratinati al Forno - Facilissimi Prima di iniziare… Per preparare questa ricetta, abbiamo utilizzato dei filetti di merluzzo congelati. Un paio di ore prima di iniziare la ricetta, consigliamo di scongelare lentamente il pesce in frigorifero: in questo modo, i filetti di merluzzo richiederanno una cottura molto rapida. 1. Preriscaldare il forno a 200°C (ventilato). 2. Disporre i filetti di merluzzo decongelati in una piastra foderata con la carta da forno. 3. Con un pennello, distribuire un cucchiaio di olio sulla superficie dei filetti. Salare e pepare. 4. In una ciotola, raccogliere il pane grattugiato, aggiungere sale, pepe, aglio in polvere e prezzemolo. Amalgamare il composto con un cucchiaio di olio e.v.o., una spruzzata di vino bianco, il succo di mezzo limone ed aromatizzare con la scorza di limone. Con le mani, mischiare il pane grattugiato aromatizzato fino ad ottenere un composto bricioloso. 5. Distribuire il composto di briciole sulla superficie dei filetti di pesce ed infornare subito: cuocere a 200°C (ventilato) per circa 15 minuti, o fino a doratura. L’idea giusta Se avanza della gratinatura, è possibile utilizzarla per gratinare patate, finocchi, peperoni e molto altro! Si conserva in frigo fino a 4 giorni! 6. Servire i filetti di merluzzo gratinati con insalata mista o con un sugo di piselli. #MyPersonalTrainer #MerluzzoGratinato #RicetteFacili ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 242922 MypersonaltrainerTv
Patate in Padella Croccanti, con Poco Olio
 
05:30
Ecco come preparare Ottime Patate in Padella al Rosmarino con Poco Olio, per un contorno Sfizioso con meno calorie! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Verdure_e_Insalate/patate-padella-poco-olio.html Ingredienti Ricetta 700 g di patate 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva 1 rametto di rosmarino 1 pizzico di sale Q.b. di pepe Preparazione Patate in Padella al Rosmarino - Croccanti, con Poco Olio 1. Sbucciare le patate (preferibilmente a pasta gialla) e tagliarle a spicchi oppure a cubetti. 2. Tuffare le patate in acqua fredda e lasciarle in ammollo almeno un’ora, cambiando spesso l’acqua. I consigli giusti Per la preparazione delle patate in padella, si consiglia di preferire le patate a pasta gialla, meno farinose e meno ricche di amido. L’ammollo è indispensabile quando si preparano le patate in padella e le patate al forno: l’acqua infatti lava via l’amido in eccesso! Ricordiamo, infatti, che l’amido impedisce la formazione della crosticina croccante! 3. Scolare le patate dall’acqua di ammollo. 4. Versare 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva in una padella molto larga e capiente, dunque riunire le patate cercando di non sovrapporle. Salare e pepare. Aromatizzare con rosmarino oppure con altre spezie a piacere (es. salvia, timo). Richiudere immediatamente con il coperchio, abbassare la fiamma al minino e cuocere per circa 20 minuti. Lo sapevi che… Per mantenere le patate croccanti, la rosolatura dev’essere eseguita al termine della cottura. Inoltre, per evitare di far spappolare le patate, si raccomanda di scegliere una padella molto ampia e di non sovrapporre i cubetti di patate: infatti, per formare la crosticina croccante, tutte le patate devono essere a diretto contatto con la padella! 5. Dopo 20 minuti di cottura dolcissima, togliere il coperchio ed alzare la fiamma: cuocere a fuoco moderato per altri 10 minuti, girando pochissime volte le patate per fare in modo che si formi la crosticina. 6. Ultimare la rosolatura alzando la fiamma al massimo. Cuocere per 5 minuti. 7. Servire le patate (croccantissime!) immediatamente. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 203756 MypersonaltrainerTv
Latte di Soia Fatto in Casa - Le Ricette di Alice
 
08:03
Latte di Soia - Prepararlo in Casa in Pochi semplici Passaggi. Segui passo passo i consigli della Personal Cooker! Ingredienti Ricetta - http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/latte-di-soia.html • 100 g di soia gialla • 1 l di acqua • 16 g (pari al 2% del peso del latte ottenuto) dizucchero di canna Preparazione Prima d'iniziare la preparazione del latte di soia, è importante mettere in ammollo i semi di soia gialla per almeno 1 notte (8-12 ore): in questo modo, i semi si gonfiano e viene facilitata l'estrazione del "latte". 1. Dopo aver ammollato i semi di soia gialla, scolarli per bene e risciacquarli con acqua corrente per eliminare gli elementi antinutrizionali (ossalati e fitati). 2. A questo punto, versare la soia ammollata (da 100 g di soia secca si ottengono circa 250 g di soia ammollata) in un mixer con 700-800 ml di acqua; dunque azionare lo strumento fino ad ottenere un "frullato" di soia. 3. In una casseruola capiente versare il liquido ottenuto e, con l'acqua rimanente, sciacquare il contenitore per recuperare tutti gli eventuali residui di soia che sono rimasti intrappolati nel beker. 4. Portare ad ebollizione il tutto per 20-25 minuti: si otterrà una poltiglia molto liquida formata dal latte di soia mescolato alla purea tritata. Attenzione Dal momento in cui il liquido e la soia tritata prendono il bollore, si formerà una schiuma che tenderà a fuoriuscire: per evitare ciò, si raccomanda di non coprire la pentola completamente (ma di lasciare il coperchio inclinato) e di mantenere una fiamma piuttosto dolce, pur assicurando una costante e leggera ebollizione. 5. Lasciar intiepidire il tutto all'interno del contenitore per agevolare la successiva procedura di "strizzamento" del canovaccio. 6. Preparare dunque uno scolapasta e posizionarlo all'interno di una grossa ciotola capiente. Coprire lo scolapasta con un canovaccio pulito che non odori di detersivo. 7. A questo punto, trascorsi i 20 minuti di cottura, versare il contenuto della casseruola nel canovaccio: in questo modo, il latte di soia finirà nella ciotola sottostante, mentre la purea residua (detta OKARA) rimarrà intrappolata nel canovaccio. Come riutilizzare l'okara? Non buttate l'okara: è infatti possibile riutilizzarla per la preparazione di contorni sfiziosi o di polpette croccanti vegane (si consiglia di guardare il video delle polpette di soia). 8. Per facilitare lo sgocciolamento, è possibile strizzare il canovaccio con le mani: per questa ragione, si consigliava appunto di lasciar intiepidire il liquido nella casseruola prima di filtrarlo. 9. Il latte di soia è dunque pronto per essere consumato. Chi non ama particolarmente il sapore naturale del latte di soia, può addizionarvi un po' di zucchero di canna. La quantità di zucchero consigliata dovrebbe corrispondere al 2% del peso del latte di soia ottenuto. Da 800 ml di latte, per esempio, sono necessari 16 g di zucchero di canna per ottenere una bevanda estremamente gradevole. In alternativa (od in aggiunta) è possibile anche tuffare un baccello di vaniglia nel latte: in questo modo, il latte sarà molto aromatico. ************ Segui le Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 93369 MypersonaltrainerTv
Formaggio Cremoso di Ceci - Formaggio Vegan Veloce
 
05:51
Senza latte animale, senza caglio e velocissimo: la ricetta del Veg-formaggio cremoso con farina di ceci! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Secondi_piatti/veg-formaggio-cremoso-ceci.html Ingredienti Ricetta 250 + 130 ml di latte di soia 70 g di farina di ceci 5 g di sale 1 cucchiaio di pepe verde in salamoia 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva 5 g di semi di chia Preparazione Veg-Formaggio Cremoso di Ceci 1. In una casseruola, versare 250 ml di latte di soia e scaldare leggermente. 2. Nel frattempo, stemperare la farina di ceci in 130 ml di latte di soia, mischiando con il frustino fino ad ottenere una pastella densa, ma liscia e priva di grumi. 3. Quando il latte nella casseruola è caldo, unire la pastella di ceci, il sale, l’olio ed il pepe verde: quando il composto inizia ad addensare, cambiare mestolo ed utilizzare un cucchiaio di legno. 4. Cuocere il composto per un altro minuto, avendo cura di mantenere una fiamma dolce. 5. Spegnere la fiamma e versare la crema di ceci in una fuscella per ricotta oppure in un altro stampo forato. L’idea giusta Per alleggerire il veg-formaggio, è possibile sostituire il latte di soia con semplice acqua, realizzando una sorta di “panella” solida. La fuscella è reperibile nei negozi di casalinghi ma può essere sostituita da una semplice tazza. 6. Lasciar raffreddare fino a consolidamento. 7. Sformare il veg-formaggio di ceci e ricoprire la superficie con dei semi di chia. Servire a fette con pane o insalata fresca. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 60373 MypersonaltrainerTv
Zenzero Candito Fatto in Casa
 
06:06
Scopriamo insieme i segreti per preparare un irresistibile zenzero candito in poche semplici mosse! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/zenzero-candito.html Ingredienti Ricetta 150 g di radice sbucciata di zenzero 150 g di zucchero 1 pizzico di sale 100 ml di acqua Preparazione Zenzero Candito Fatto in Casa 1. Sbucciare lo zenzero, tagliare la polpa a fettine sottili oppure a dadini, dunque pesarlo. Il consiglio giusto La radice di zenzero può essere sbucciata con un pelapatate oppure con un semplice cucchiaio. In quest’ultimo caso, si consiglia di strofinare la radice con un cucchiaio, appoggiandone il bordo sulla radice e volgendo il dorso verso l’alto. 2. Far bollire lo zenzero affettato in abbondante acqua per circa mezz’ora. 3. Scolare lo zenzero. 4. Inserire nuovamente lo zenzero lessato in una casseruola e coprirlo con 150 g di zucchero, 100 ml di acqua e aggiungere un pizzico di sale. Far bollire nuovamente il tutto per altri 40 minuti. Lo sapevi che… L’acqua di cottura dello zenzero può essere recuperata e sfruttata per preparare una bevanda dalle proprietà antinfiammatorie. La bevanda allo zenzero può essere utilizzata anche per combattere le nausee da gravidanza e per favorire la digestione. Anche lo sciroppo può essere recuperato ed utilizzato per impreziosire tè e tisane. 5. Scolare lo zenzero e disporlo su una gratella oppure su un foglio di carta da forno. Lasciar riposare lo zenzero vicino ad una fonte di calore (es. termoconvettore) per 24/36 ore o fino a quando lo zenzero appare disidratato ma morbido. 6. Lo zenzero candito è pronto: può essere consumato come snack (al naturale), oppure si può frullare ed utilizzare per preparare biscotti e torte. Un pezzo di zenzero candito in una tisana può addolcire ed aromatizzare la bevanda. Lo zenzero candito si conserva in contenitori di latta anche per 3-4 mesi. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 37242 MypersonaltrainerTv
Frittata Vegana - Senza Uova e Senza Colesterolo
 
05:12
Veg-Frittata con Zucchine - Frittata senza Uova e Senza Colesterolo 100% vegan: i consigli giusti per prepararla in casa! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Secondi_piatti/veg-frittata-zucchine.html Ingredienti Ricetta 200 g di farina di ceci 300 ml di acqua 400 g di zucchine 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva 1 pizzico di curcuma 10 g di semi di lino q.b. di sale q.b. di pepe 1 grattugiata di noce moscata Preparazione Veg-Frittata con Zucchine - Frittata senza Uova e Senza Colesterolo 1. Per prima cosa, lavare le zucchine e rimuovere le estremità. Tagliare poi le zucchine a dadini oppure a fette molto sottili. 2. Versare 2 cucchiai di olio e.v.o. in una padella molto calda, dunque rosolare la dadolata di zucchine a fuoco vivo per un paio di minuti. Abbassare poi la fiamma, aggiustare di sale e pepe e cuocere con il coperchio per una decina di minuti, mantenendo una fiamma dolce. 3. Nel frattempo, preparare la pastella: in una ciotola, setacciare la farina di ceci ed unire l’acqua, poca per volta, mescolando con il frustino fino a formare una crema densa e vellutata, priva di grumi. Aggiustare di sale e pepe, aromatizzare con spezie a piacere (es. curcuma e noce moscata) ed unire i semi di lino. Lo sapevi che… La curcuma, oltre a donare un sapore particolarissimo, conferisce una colorazione leggermente aranciata, tipica delle uova! Questa veg-frittata, a prima vista, sembrerà dunque preparata proprio con le uova! 4. Unire la pastella di ceci direttamente nella padella delle zucchine, che nel frattempo avranno assunto una consistenza morbida: mantenere una fiamma vivace per un paio di minuti, distribuendo in modo uniforme l’impasto. Coprire con il coperchio, abbassare la fiamma e cuocere per 7-8 minuti, fino a quando la pastella si sarà addensata. 5. Rivoltare la veg-frittata sulla padella, aiutandosi con un coperchio piatto: in questo modo, si formerà una crosticina dorata ed invitante su entrambi i lati della veg-frittata, 6. Servire la frittata vegetale bollente. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 98192 MypersonaltrainerTv
Pane Integrale Ricco di Fibra - Le Ricette di Alice
 
05:41
Pane Integrale - Ecco come si fa: segui i passaggi della video ricetta e impara a preparare un ottimo pane integrale a casa tua! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Pane_Pizza_Brioche/pane-integrale.html Ingredienti Ricetta Per il lievitino 100 g di farina integrale 100 ml di acqua 10 g di lievito di birra 1 cucchiaino di zucchero di canna Per l'impasto principale 400 g di farina integrale 12 g di Sale 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva 200 ml di acqua Preparazione Pane Integrale 1. Per prima cosa preparare il lievitino mescolando la farina integrale con il lievito di birra sciolto nell'acqua addolcita con lo zucchero di canna: si dovrà formare una pastella densa. In alternativa... ...è possibile preparare un poolish con la farina integrale. In questo caso, si consiglia di lavorare 100 g di farina integrale con 2 g di lievito di birra sciolti in 100 ml di acqua. Lasciar riposare il poolish per 2 ore prima dell'utilizzo. 2. Coprire la ciotola con la pellicola trasparente e lasciar lievitare un'ora fino alla formazione di bollicine superficiali. 3. Preparare ora l'impasto principale mescolando la rimanente farina integrale con l'olio, l'acqua, il sale. Unire il lievitino (che avrà assunto una consistenza gonfia e spumosa) e lavorare l'impasto energicamente con le mani. 4. Riporre l'impasto nella ciotola e coprire con pellicola trasparente. Lasciar lievitare 3 ore o fino a quando l'impasto avrà triplicato di volume. 5. Rimuovere l'impasto gonfio dalla ciotola e stenderlo sulla spianatoia con l'aiuto di un matterello, fino a formare un rettangolo dalle dimensioni approssimative di 30X40 cm. Lo sapevi che... Per facilitare l'operazione, è possibile stendere la pasta tra due fogli di carta da forno. 6. Dallo sfoglio rettangolare ottenere 8 strisce di pasta: avvolgere ogni nastro su se stesso, avendo cura di non stringerlo eccessivamente. 7. Riporre ogni panino sulle piastre da forno, con l'estremità rivolta verso il basso per evitare che questo si apra durante la lievitazione o la cottura. 8. Lasciar lievitare nuovamente per 40-60 minuti fino a quando i panini saranno gonfi. 9. Cuocere in forno statico, preriscaldato a 200°C, per 20-25 minuti. 10. Lasciar intiepidire su una gratella e servire. ************ Segui le Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 92153 MypersonaltrainerTv
ZUCCHINE TRIFOLATE - Facili e Veloci
 
05:22
Un contorno leggero a base di zucchine, aglio e prezzemolo: semplice, sano e favoloso! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Verdure_e_Insalate/zucchine-trifolate.html Ingredienti Ricetta 500 g di zucchine 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva 1 pizzico di sale Q.b. di pepe 1 spicchio di aglio 1 ciuffo di prezzemolo Preparazione Zucchine Trifolate 1. Lavare le zucchine, spuntarle e, con l’aiuto di una mandolina, tagliarle a fettine sottili. 2. Versare due cucchiai di olio extravergine in una casseruola capiente e insaporire con uno spicchio di aglio, intero o tritato secondo i gusti personali. 3. Quando l’olio è caldo, unire le zucchine e mantenere una fiamma vivace per un paio di minuti per farle insaporire al meglio e per creare la crosticina croccante. 4. A questo punto, unire un mestolino di acqua, abbassare la fiamma, coprire con il coperchio e portare a cottura per 8-10 minuti. 5. Al termine, aggiustare di sale e pepe, ed aromatizzare con abbondante prezzemolo fresco. Qualche consiglio… Per un risultato ottimale, utilizzate una padella capiente ed evitate di sovrapporre troppi strati di zucchine: così facendo, si cucineranno al meglio senza spappolarsi. Il sale aggiungetelo solo alla fine: come sappiamo, il sale tende a togliere l’acqua di vegetazione della verdure, perciò è buona regola unirlo solo alla fine per evitare che la polpa diventi molliccia. In questa ricetta suggeriamo di tagliare le zucchine a rondelle, ma si possono anche tagliare a tocchetti oppure a listarelle. 6. Le zucchine trifolate sono pronte per accompagnare i vostri piatti preferiti; devono apparire tenere, ma non troppo molli. Chi desidera, può arricchire il trito di prezzemolo con mentuccia e scorza di limone. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 88183 MypersonaltrainerTv
Gancio Destro e Gancio Sinistro - Boxe
 
04:30
Nella prima parte di questo video vengono spiegati degli accorgimenti su come portare generalmente i colpi a breve distanza; esplosività, velocità e imprevedibilità risultano le parole chiave. Nella seconda parte viene spiegato come portare gancio destro e il gancio sinistro (ricordo che la guardia nel tutorial è per persone destre, per i mancini risulta specchiato). Consigli Provare ripetutamente a portare numerosi GANCI destri e successivamente numerosi GANCI sinistri dalla posizione di guardia, possibilmente da davanti uno specchio (per verificare di effettuare le giuste rotazioni e di mantenere il braccio piegato a 90°). I ganci soprattutto per i principianti vanno portati a breve distanza, è necessario porre attenzione a non allargare troppo le braccia, potremmo essere troppo scoperti e prevedibili. Partire sempre da una posizione di guardia ben chiusa e riassumerla velocemente dopo aver portato il colpo. È necessario porre attenzione a non sbilanciarsi troppo lateralmente. Nelle prossime lezioni porteremo i colpi al sacco. Materiale Potete anche non usare nulla, a vostro piacimento utilizzate bende e guanti. Vedi anche: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Boxe/Tecnica/Gancio_Destro_Gancio_Sinistro.html Tutti i video di Boxe su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Boxe/
Views: 99491 MypersonaltrainerTv
Torta di Mele All'Acqua - Senza Uova e Burro - 100% Vegan
 
04:35
Dolce Facilissimo preparato semplicemente con farina integrale, zucchero e tante mele http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/torta-mele-all-acqua.html Ingredienti Ricetta 600 g (3 medie) di mele 250 g di farina integrale 50 g di fecola di patate 150 g + 20 g di zucchero di canna 200 ml di acqua 60 ml + 10 ml di olio di semi di mais Succo e scorza di limone non trattato 1 bustina di lievito per dolci 1 pizzico di sale Preparazione Torta di Mele all’Acqua 1. In una ciotola, riunire la farina integrale, la fecola di patate, lo zucchero di canna ed un pizzico di sale. Aromatizzare con abbondante scorza di limone grattugiata. 2. Al centro, unire l’acqua e l’olio di semi di mais insieme al succo di mezzo limone. Le alternative giuste In alternativa alla farina integrale, è possibile utilizzare semplice farina bianca 00, mente la fecola di patate può essere sostituita con un altro qualsiasi amido (es. maizena o farina di riso). La scorza di limone può essere accompagnata da un cucchiaino di essenza pura di vaniglia oppure da un pizzico di cannella in polvere. 3. Preriscaldare il forno a 160°C (ventilato). 4. Prima di aggiungere il lievito all’impasto, dedicarsi alla preparazione delle mele. Lavare le mele, sbucciarle, tagliarle a quarti ed eliminare il torsolo. Tagliare le mele a fettine sottili e regolari. Irrorare le fettine di mela con il succo di mezzo limone per prevenire l’ossidazione precoce. 5. Tagliate le mele, aggiungere una bustina di lievito alla pastella preparata. 6. Versare metà impasto sulla base di una teglia a cerniera (dal diametro di 24 cm), foderata con la carta da forno. Disporre a ventaglio le fettine di mela, ordinatamente. Coprire con il rimanente impasto, livellare e creare un’altra corona di mele. Pennellare la superficie delle mele con un cucchiaio di olio di semi e spolverizzare con dello zucchero di canna. Lo sapevi che… Per velocizzare i tempi, è possibile tagliare le mele a dadini e mescolarle all’impasto. Le mele possono essere sostituite con altri frutti, come ad esempio pere ed uva! 7. Infornare immediatamente il dolce e cuocere a 160°C (ventilato) per 45 minuti o fino a doratura. 8. Sfornare, lasciar intiepidire, tagliare a fette e servire. Per una versione più golosa, abbinare la torta di mele all’acqua con della crema pasticcera vegana. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 126465 MypersonaltrainerTv
MASCARPONE Fatto in Casa - RICETTA FACILE per Mascarpone Cremoso
 
04:47
Mascarpone - Come fare il Mascarpone in casa. I consigli e i trucchi giusti spiegati passo passo dalla Personal Cooker Alice http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/mascarpone-fatto-in-casa.html Ingredienti Ricetta 500 ml di panna fresca 7 ml di succo di limone (consigliato) oppure 2 g di acido citrico Preparazione 1. Riscaldare a fuoco molto dolce la panna in una casseruola, avendo cura di mescolare spesso con il frustino e di misurare la temperatura. 2. Quando la panna raggiunge gli 80-85°C, aggiungere poco per volta un cucchiaio di succo di limone (7 ml circa), continuando a mescolare per almeno 3-5 minuti: a contatto con il limone, la panna inizierà subito ad addensare. Lo sapevi che... In sostituzione al succo di limone, è possibile utilizzare anche acido citrico. Per mezzo litro di panna fresca, si consiglia di utilizzare 2 g di acido citrico sciolti in 5 ml di acqua tiepida. Personalmente, consiglio l'utilizzo del limone perché il sapore del mascarpone si avvicina di più a quello abitudinario e risulta anche più delicato e meno acido in bocca. 3. Lasciar riposare la panna nella casseruola per circa 15 minuti. 4. Rivestire uno scolapasta con un canovaccio pulito e posizionare il tutto sopra ad un contenitore. 5. Versare delicatamente la panna addensata sul canovaccio e lasciar riposare il composto in frigorifero per almeno 12-24 ore. Durante questo periodo, le proteine della panna - coagulate grazie alla duplice azione del calore e dell'acidità del limone - conferiranno una straordinaria cremosità al composto, che si sarà trasformato in mascarpone. 6. Dopo 24 ore, rimuovere il mascarpone dal canovaccio e conservarlo in un contenitore ben chiuso con pellicola trasparente o con un coperchio: si consiglia di consumare il mascarpone entro 3-4 giorni.
Views: 149437 MypersonaltrainerTv
Latte di Mandorle - Come farlo in Casa - Le Ricette di Alice
 
07:01
Latte di Mandorle Fatto in Casa - Procedimento semplice e veloce, facile da preparare in casa in pochi minuti! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/latte-mandorla-fatto-in-casa.html Ingredienti Ricetta 100 g di mandorle 1 L di acqua 25 g di zucchero oppure 1 cucchiaio di sciroppo d'acero Preparazione 1. Versare le mandorle con la pellicina (tegumento) nel bicchiere del frullatore. Aggiungere lo zucchero (oppure lo sciroppo d'acero) e circa 100-150 ml di acqua. 2. Azionare il frullatore ad intermittenza (per evitare il surriscaldamento dei principi attivi contenuti nelle mandorle) fino a triturare le mandorle finemente ed ottenere un liquido bianco: in questo modo, si favorisce l'estrazione del "latte" dalle mandorle. 3. Posizionare uno scolapasta oppure un colino capiente su una ciotola. Foderare lo scolapasta con un canovaccio pulito o con una garza sterile. Versare la poltiglia liquida ottenuta nel canovaccio aggiungendo pian piano l'acqua rimanente ed avendo cura anche di "lavare" il contenitore da eventuali residui di mandorle. 4. Imbottigliare il latte aiutandosi eventualmente con mestolo ed imbuto. Riporre in frigorifero. Lo sapevi che... Agitare sempre la bottiglia prima dell'utilizzo: il latte di mandorle fatto in casa tenderà alla separazione di fase perché i grassi - peraltro presenti in maniera importante rispetto agli altri latti vegetali - sono dispersi in una matrice acquosa. Inoltre, diversamente dal latte di soia, il latte di mandorle non contiene lecitina (emulsionante naturale tipico della soia): ed è anche per questa ragione che le due fasi "acquosa" (costituita da acqua e da composti idrosolubili) ed "oleosa" (composta da grasso e costituenti liposolubili) tendono a separarsi. 5. Ciò che rimane nel canovaccio sarà la polpa esaurita delle mandorle (una sorta di okara di mandorle), che si potrà sfruttare per preparare biscotti di mandorle, polpette oppure per arricchire yogurt di soia o yogurt di latte vaccino. 6. Consumare il latte di mandorle entro 3-4 giorni. Nota bene Diversamente dalle classiche ricette per preparare il latte di mandorle, qui abbiamo frullato le mandorle con la buccia: in questo modo, si potrà ottenere un latte vegetale molto più ricco in fibra ed altrettanto buono! In alternativa, procedere con il metodo classico, rimuovendo le bucce dalle mandorle: • Tuffare la mandorle con la buccia in una vaschetta con acqua tiepida. Lasciare le mandorle in ammollo per una notte. • Scolare le mandorle dall'acqua di ammollo e rimuovere la pellicina. L'operazione è molto semplice e non richiede particolari accorgimenti. • Una volta rimosse tutte le pellicine, procedere con la tostatura delle mandorle, indispensabile per esaltarne l'aroma. Nel video, non è stata eseguita la tostatura perché le mandorle non sono state appositamente private della loro pellicina naturale. • Frullare le mandorle con lo zucchero ed un po' d'acqua. • Aggiungere la rimanente acqua e filtrare attraverso un canovaccio pulito. • Imbottigliare e conservare in frigorifero. ************ Segui le Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 96035 MypersonaltrainerTv
Panna Vegetale Fatta in Casa - Le Ricette di Alice
 
03:01
Panna Vegetale Fatta in Casa - Buonissima, semplice e veloce da preparare! ideale per i vegani e per le diete a basso contenuto di colesterolo http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/panna-vegetale-fatta-in-casa.html Ingredienti Ricetta Proporzioni da rispettare per ottenere una panna vegetale densa e cremosa: 1 parte (100 ml) di latte di soia 2 parti (180 ml circa) di olio di semi di mais Preparazione 1. Versare olio e latte di soia in un beker. 2. Inserire il mixer e frullare fino ad ottenere la consistenza desiderata. 3. Trasferire la panna vegetale in una ciotola, coprire con la pellicola trasparente e lasciar raffreddare almeno un'oretta. Il consiglio OK Se si desidera preparare dei cibi salati con la panna vegetale (es. insaporire paste o realizzare sughi), consiglio di utilizzare latte di soia autoprodotto e non dolcificato. È comunque possibile utilizzare latte di soia preconfezionato e dolcificato: in questo caso, però, la panna vegetale si adatta alla preparazione di dolci. Per gli amanti della panna dolce, consiglio invece di miscelare latte di soia e olio con un cucchiaio di zucchero a velo! ************ Segui le Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 140674 MypersonaltrainerTv
Zucchine Gratinate - Pronte in 5 Minuti al Microonde
 
02:52
Contorno sfizioso con poche calorie, facile e velocissimo da preparare? Zucchine gratinate al microonde http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Verdure_e_Insalate/zucchine-gratinate-5-minuti.html Ingredienti Ricetta 200 g di zucchine 10 g di pane grattugiato 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva Q.b. di sale Q.b. di pepe 1 ciuffo di prezzemolo Preparazione Zucchine Gratinate in 5 minuti 1. Lavare le zucchine, rimuovere il picciolo e tagliarle a fettine sottili (3 mm circa) con un coltello oppure con la mandolina. 2. Disporre le fettine di zucchine su una teglia da microonde, avendo cura di non sovrapporle. 3. Irrorare le fette di zucchine con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva: per una miglior distribuzione dell’olio, si consiglia di utilizzare un pennello. 4. Aggiungere un pizzico di sale ed un po’ di pepe sulla superficie delle zucchine, dunque ultimare con del pane grattugiato. 5. Cuocere le zucchine nel microonde per 5 minuti (funzione combinata micro + grill). 6. Rimuovere le zucchine dal microonde e servire con prezzemolo tritato al momento. Lo sapevi che… Seguendo la stessa procedura, è possibile preparare degli ottimi peperoni gratinati, oppure radicchio rosso, insalata belga o melanzane. In quest’ultimo caso, si consiglia di salare le fette di melanzane e di riporle in uno scolapasta per 1 ora in modo da farle gocciolare dall’acqua di vegetazione contenente la solanina (glicoalcaloide responsabile di un sapore amarotico). ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 212549 MypersonaltrainerTv
Gamberoni in Padella al Brandy
 
04:26
Come pulire i gamberoni e cuocerli nel migliore dei modi per un secondo piatto buonissimo e veloce da preparare! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Antipasti/gamberoni-padella-brandy.html Ingredienti Ricetta 400 g (10-12 grossi) di gamberi Mezzo bicchierino di brandy 1 pizzico di sale 1 pizzico di peperoncino Succo e scorza di limone non trattato 1 ciuffo di prezzemolo 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva Preparazione Gamberoni in Padella al Brandy Nota bene Per preparare questa ricetta suggeriamo di pulire i gamberoni rimuovendo interamente il carapace, le zampe e la testa: in questo modo, gli ospiti potranno degustare i gamberi senza sporcarsi le mani. Per una presentazione esteticamente migliore, è possibile cuocere i gamberoni con carapace, zampe e testa: in tal caso, si consiglia comunque di rimuovere il filo intestinale (per facilitare quest’operazione, è sufficiente sollevare il filo intestinale con un bastoncino, strappandolo successivamente con le mani). 1. Sciacquare i gamberi in acqua fredda. 2. Per togliere interamente il carapace, rimuovere prima la testa, piegandola semplicemente e tirandola fino a staccarla. Togliere poi le zampe afferrandole tra le dita e strappandole. Inserire le dita sotto la corazza e staccarla dalla polpa, avendo cura di non romperla. Per una miglior presentazione, è possibile lasciare un pezzetto di coda attaccato alla polpa. 3. Per rimuovere il filo intestinale, incidere delicatamente il dorso e, con un bastoncino sollevare il filino nero. Strapparlo delicatamente avendo cura di non romperlo, rimuovendolo prima dalla parte della testa, poi dall’altra estremità. 4. Scaldare una padella, aggiungere un filo d’olio, dunque unire i gamberoni sgusciati e lasciar dorare entrambi i lati, mantenendo una fiamma sostenuta. 5. Dopo circa un minuto, sfumare con il brandy e lasciar evaporare per rimuovere l’alcol. 6. Aggiungere un pizzico di sale, la scorza grattugiata di un limone ed una spruzzata del suo succo (facoltativo). Aggiungere un pizzico di peperoncino secco e cuocere per un altro minuto, fino a quando il sugo si restringe: i gamberoni non richiedono tempi lunghi di cottura. 7. Spegnere il fuoco ed ultimare con prezzemolo tritato fresco. 8. Servire subito, accompagnando con fettine limone fresco. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 64826 MypersonaltrainerTv
MASCARPONE Vegetale - Ricetta Mascarpone VEGAN
 
03:25
Mascarpone Vegetale - 100% Vegan. Ecco come si fa: segui i passaggi della video ricetta e impara a preparare il mascarpone vegano a casa tua! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/mascarpone-vegetale.html Ingredienti Ricetta 500 g di yogurt di soia 50 ml di latte di soia 100 ml di olio di semi di mais 1 pizzico di sale Preparazione Mascarpone Vegetale Nota bene Per preparare il mascarpone vegetale abbiamo utilizzato uno yogurt di soia fatto in casa (a partire da latte di soia fatto in casa). Ad ogni modo, per velocizzare i tempi, è possibile acquistare lo yogurt di soia già pronto, purché non zuccherato. 1. Foderare un colino con un canovaccio pulito che non odori da detersivo. 2. Versare lo yogurt di soia nel canovaccio, avendo cura di collocare il colino sopra ad una ciotola. Il colino non deve venire a contatto con il liquido che gocciolerà dallo yogurt. 3. Richiudere i lembi del canovaccio a fagotto e lasciar gocciolare il siero acido in frigo: l’operazione dev’essere lenta e va protratta per almeno 6-8 ore. Ricordiamo che più a lungo sarà il tempo di gocciolamento, più compatto sarà il mascarpone. 4. Dopo 6-8 ore, abbiamo ottenuto una sorta di yogurt greco vegetale. A questo punto, rimuovere la crema di yogurt di soia e riporta in una ciotola. Lo sapevi che… Il siero acido può essere utilizzato per preparare pane oppure polpette vegetali. 5. Preparare la panna vegetale. In un beker, riunire il latte di soia e l’olio di semi (di mais o di soia). Mixare con il frullatore ad immersione fino ad ottenere un composto denso e compatto. 6. Incorporare la panna vegetale allo yogurt di soia sgocciolato. Insaporire eventualmente con un pizzico di sale. 7. Il mascarpone vegetale è pronto e può essere utilizzato subito per preparare dolci o condire la pasta. Si conserva in frigo per 4-5 giorni. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 49770 MypersonaltrainerTv
Porridge D'avena con Frutta
 
03:07
Porridge d'Avena con la Frutta - Colazione da campioni? Il porridge è l'ideale: alto potere saziante, tante fibre solubili e vitamine, per una colazione all'insegna della salute! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/porridge-di-avena.html Ingredienti Ricetta 200 ml di latte di soia 60 g di fiocchi d'avena 1 cucchiaio di zucchero di canna, sciroppo di agave o di sciroppo d'acero 1 pizzico di Sale 1 cucchiaino di polvere di cannella 100 g di albicocche 100 g di pesche Preparazione Porridge 1. Versare il latte di soia in un pentolino e zuccherare a piacere con sciroppo d'agave, sciroppo d'acero oppure zucchero di canna. Aggiungere un pizzico di sale per esaltare il sapore del porridge. 2. Non appena il latte inizia a sobbollire, versare i fiocchi d'avena e mescolare. Cuocere per 6-7 minuti, mescolando spesso e mantenendo una fiamma molto dolce. Alternative golose Invece del latte di soia, si può preparare il porridge con latte d'avena, latte di riso o latte di mandorle. Inoltre, i fiocchi d'avena possono essere sostituiti con riso, orzo, miglio o farro: in questi casi, il latte dovrà essere bollito per un tempo più lungo, fino a cottura del cereale scelto. 3. Nel frattempo, preparare la frutta di accompagnamento. Lavare, pulire e tagliare a pezzetti le albicocche e le pesche. 4. Dopo 6-7 minuti, il porridge d'avena è pronto. Aggiungere un pizzico di cannella in polvere e servire subito accompagnando con la frutta a pezzetti. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 54735 MypersonaltrainerTv
Latte Condensato Fatto in Casa
 
05:02
Tutti i segreti per preparare il Latte Condensato in casa. Ingredienti, preparazione e idee per il suo utilizzo http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/latte-condensato.html Ingredienti Ricetta 250 ml di latte intero pastorizzato 150 g di zucchero 5 g di maizena 1 bustina di vanillina Preparazione Latte Condensato fatto in casa Curiosità Il latte condensato è una crema densa di latte, che si ottiene facendo evaporare una certa quantità di acqua dal latte. In commercio, esiste la versione con o senza zucchero. Normalmente, si utilizza con il latte animale, ma esiste anche la versione vegetale preparata con latte di mandorle, latte di cocco, latte di riso ecc.. 1. Sciogliere l’amido di mais nel latte freddo, dunque aggiungere lo zucchero e la vanillina. 2. Portare il composto sul fuoco e cuocere dolcemente per 20 minuti a partire dal momento dell’ebollizione. Trascorsi 20 minuti, lasciar raffreddare completamente: il composto apparirà ancora piuttosto liquido, ma tenderà ad addensare man mano che la temperatura si riduce. Lo sapevi che… Se si preferisce lo zucchero a velo rispetto allo zucchero semolato, è possibile evitare di aggiungere l’amido di mais al latte: lo zucchero a velo, infatti, contiene una certa dose di addensante che permetterà al latte condensato di assumere una consistenza cremosa e densa. Più a lungo verrà bollito il composto, più densa sarà la consistenza del latte condensato. 3. Una volta freddo, il latte condensato è pronto per essere utilizzato per farcire dolci, addolcire caffè oppure spalmare su fette biscottate. Conservare in frigo e consumare entro 3 settimane. 4. Per una conservazione più lunga, si consiglia di seguire il metodo suggerito per la pastorizzazione della marmellata: bollire dei vasi di vetro con rispettivi tappi a vite; riempire i vasi con il latte condensato; chiudere i barattoli con il tappo; inserire i vasi nell’acqua fredda e portare a bollore; pastorizzare i vasi riempiti di latte condensato per 15 minuti; spegnere il fuoco e lasciar completamente raffreddare nell’acqua di pastorizzazione. I barattoli si possono conservare in un ambiente buio per un anno. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 184833 MypersonaltrainerTv
Biscotti Vegani Senza Glutine - Con Farina di Ceci
 
05:54
Biscotti Vegani con Farina di Ceci - Senza Glutine 100% Vegan. Davvero ottimi, segui la ricetta e prova a farli in casa, risultato assicurato! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/biscotti-vegani-farina-ceci.html Ingredienti Ricetta Per 20-25 biscotti 140 g di farina di ceci 20 g di pinoli 20 g di farina di cocco 50 g di zucchero di canna 1 cucchiaino di cannella Scorza di limone non trattato 60 ml di acqua 60 ml di olio Preparazione Biscotti Vegani con Farina di Ceci – Senza Glutine 1. Per prima cosa, tostare la farina di ceci: in questo modo, ne verrà esaltato l’aroma. Versare la farina in una padella calda e mescolare spesso, avendo cura di non bruciarla. La farina è tostata al punto giusto quando avrà sprigionato un piacevole profumo ed assunto una delicata nota arancione (non marrone!). Lo sapevi che… Non sviluppando glutine a contatto dei liquidi, la farina di ceci risulta particolarmente difficile da impastare. Il trattamento con il calore è utile anche per agevolarne la lavorazione: il calore denatura le proteine (le “srotola”), permettendo che queste s’intreccino tra loro. In questo modo, le proteine denaturate ed intrecciate formeranno un reticolo in grado di catturare l’acqua dell’impasto: così facendo, l’impasto risulterà facilmente lavorabile. 2. Nel frattempo, nel bicchiere di un frullatore, riunire lo zucchero di canna integrale, la scorza di limone (oppure di arancia), i pinoli e la cannella. Frullare il tutto fino ad ottenere una polvere impalpabile. 3. Quando la farina di ceci è pronta, rimuoverla dalla padella e lasciarla intiepidire per alcuni minuti. 4. Unire dunque il miscuglio di zucchero, pinoli ed aromi e mescolare con acqua, olio e farina di cocco. Si dovrà ottenere un impasto molto morbido e leggermente unto. 5. Stendere l’impasto su un foglio di carta da forno, aiutandosi con un matterello. Per agevolare la stesura, si consiglia di coprire l’impasto con un foglio di carta da forno. 6. Ottenere così un disco dallo spessore di 4-5 mm. Ricavare poi dei biscotti utilizzando uno stampino rotondo dal diametro di 5 cm (si possono utilizzare anche altre formine). Con attenzione, staccare i biscotti con una paletta e sistemarli su una teglia foderata con carta da forno. 7. I ritagli si possono impastare nuovamente ed ottenere altri biscotti. 8. Cuocere i biscotti in forno già caldo, a 180°C, per 10-11 minuti. Terminato il tempo di cottura, i biscotti risulteranno ancora morbidi ma leggermente dorati: man mano che si raffreddano, i dolcetti assumeranno una consistenza friabile. 9. Conservare i biscotti in un barattolo di latta per 7-10 giorni. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 46036 MypersonaltrainerTv
Involtini di Verza con Zucca e Scamorza
 
05:58
Involtini vegetariani ideali da servire come antipasto o come contorno sfizioso http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Antipasti/involtini-verza-zucca-scamorza.html Ingredienti Ricetta 8 foglie (500 g circa) di verza 8 fettine (200 g circa) di scamorza 500 g di polpa di zucca 1 rametto di rosmarino 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva Q.b. di sale Q.b. di pepe 20 g di Formaggio grana grattugiato 20 g di pane grattugiato Preparazione Involtini di Verza con Zucca e Scamorza 1. Per prima cosa, pulire la zucca: tagliarla a metà, e privarla di semi e filamenti interni. Tagliarle la zucca a fette e rimuovere la scorza dura e massiccia aiutandosi con un coltello. Tagliare la polpa a dadini. 2. Scaldare una padella e versare un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Riunire i dadini di zucca e farli saltare a fiamma vivace per un paio di minuti o fino a doratura. Aggiustare di sale e pepe. Abbassare la fiamma, coprire con il coperchio e proseguire la cottura per una decina di minuti. Al termine della cottura, aromatizzare con del rosmarino tritato sottilmente. 3. Riempire una capiente casseruola con abbondante acqua e portare a bollore. 4. Nel frattempo, dedicarsi alla preparazione della verza. Staccare delicatamente le foglie di verza, evitando di romperle. Lavarle accuratamente, dunque farle bollire nell’acqua per 2 minuti o poco più, fino a quando le foglie avranno assunto una consistenza morbida. 5. Scolare le foglie di verza dall’acqua, lasciandole sgocciolare in uno scolapasta. Lasciar intiepidire. Sistemare una fetta di verza su un tagliere e, con un coltellino, privarla della venatura centrale più rigida e fibrosa. Procedere in questo modo anche con le altre foglie. Se le foglie sono grandi, tagliarle a metà per ottenere due involtini da ognuna. 6. Ungere una pirofila in vetro con un cucchiaio di olio, dunque cospargere la superficie con del pane grattugiato. 7. Preriscaldare il forno a 200°C. 8. Sistemare una fettina di scamorza al centro di ogni foglia di verza, dunque farcire con i dadini di zucca. Chiudere la foglia a pacchetto e sistemare l’involtino (con la parte ripiegata verso il basso) nella pirofila. Procedere in questo modo anche con le altre foglie di verza, avendo cura di sistemare gli involtini l’uno accanto all’altro. 9. Pennellare la superficie degli involtini con un cucchiaio di olio ed ultimare con il grana grattugiato ed un cucchiaio di pane grattugiato. 10. Cuocere in forno caldo, preriscaldato a 200°C, per circa 15 minuti. Per una miglior gratinatura, si consiglia di accendere il grill 2-3 minuti prima di togliere gli involtini dal forno. L’idea veloce ed alternativa! Per velocizzare i tempi, è possibile cuocere gli involtini di verza nel microonde. In questo caso, sono sufficienti 6 minuti a 800-1000W ed un minuto con la funzione “grill”. Un’alternativa è la cottura in padella: in questo caso, gli involtini vanno rosolati in padella con un filo d’olio e cotti per dieci minuti a fiamma moderata. 11. Servire gli involtini di verza fumanti, come antipasto oppure come contorno alternativo. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 30517 MypersonaltrainerTv
Mousse Gelato alla Banana Velocissima
 
03:16
Una Mousse Gelato facile e veloce da preparare senza gelatiera e senza additivi! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Gelati_sorbetti/mousse-gelato-banana.html Ingredienti Ricetta Per la mousse gelato 400 g di polpa (circa 4) di banana Succo di limone non trattato 100-150 ml di latte Facoltativo: 1 o 2 cucchiai di miele Per la decorazione 1 cucchiaino di cacao amaro Preparazione Mousse-Gelato alla Banana Velocissima 1. Sbucciare le banane e tagliarle a rondelle. Sistemare le fettine di banana su un vassoio, ben distanziate, e sistemare in congelatore. 2. Dopo due ore, rimuovere le banane dal congelatore e riunirle nel bicchiere di un frullatore. Unire il succo di mezzo limone ed il latte. A piacere aggiungere uno o due cucchiai di miele. Frullare il tutto fino ad ottenere una mousse. Lo sapevi che… Il limone serve per prevenire l’ossidazione precoce delle banane e per conferire un tocco di acidità alla mousse. Il latte è utile per dare cremosità. È possibile utilizzare qualsiasi tipo di latte o bevanda vegetale. Si consiglia di aggiungere zucchero od altri dolcificanti solo se le banane utilizzate non sono molto mature. 3. Servire subito, aggiungendo a piacere della cannella in polvere oppure del cacao amaro. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 28776 MypersonaltrainerTv
Burro Chiarificato - Come si Fa
 
05:34
Burro Chiarificato - Come si fa e in quali ricette si usa: segui i passaggi della video ricetta e impara a preparare il burro chiarificato a casa tua! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/burro-chiarificato.html Ingredienti Ricetta 1 panetto (250 g) di burro Preparazione Burro Chiarificato 1. Riporre un panetto di burro (intero) in un pentolino e scioglierlo dolcemente evitando di mescolare. Lo sapevi che... Il burro può essere fuso indifferentemente su un pentolino (a fondo spesso) a diretto contatto con il calore oppure a bagnomaria: l'importante è che il calore sia molto dolce. 2. Man mano che il burro fonde, si formerà una schiuma persistente superficiale (composta dai solidi del latte). Rimuovere la schiuma con un cucchiaio oppure con una schiumarola. 3. Quando il burro è completamente fuso, si possono notare due fasi: sul fondo le proteine del latte (principalmente caseine), sopra i lipidi (burro chiarificato). Il burro chiarificato si distingue per il suo colore giallo paglierino e per la sua limpidezza. L'acqua sarà quasi completamente evaporata: durante la cottura si possono infatti notare piccole bolle. 4. A questo punto, il burro chiarificato deve solo essere rimosso dai rimanenti componenti che si sono depositati sul fondo. Con l'aiuto di un mestolo, prelevare il burro chiarificato e versarlo in un colino foderato con una garza oppure con un foglio di carta assorbente resistente. Attenzione! In questa fase si deve porre molta cura nell'evitare di rimuovere anche le caseine depositate sul fondo del pentolino! 5. Il burro chiarificato può essere immediatamente utilizzato oppure conservato su un barattolo di vetro o di plastica. Per prolungare la conservabilità del prodotto, si consiglia di congelarlo. Se conservato in frigo, il burro chiarificato può essere consumato entro la data di scadenza della materia prima (burro di partenza). ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 78651 MypersonaltrainerTv
Spaghetti di Soia con Verdure
 
05:12
Spaghetti di Soia con Verdure - Piatto tipico della cucina orientale. Segui i consigli della personal cooker, il risultato è assicurato! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Primi_piatti/vermicelli-soia-verdure.html Ingredienti Ricetta 100 g di pasta di soia 200 g di carote 200 g di zucchine 2 cucchiai di salsa di soia 1 pezzetto di zenzero 100 g di germogli di soia q.b. di pepe 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva Preparazione Spaghetti di Soia con Verdure Nota bene I vermicelli di soia sono un particolare tipo di pasta extrasottile, tipici dei paesi Asiatici. Questa pasta può essere preparata in due modi: si possono lasciare in ammollo in acqua fredda per 15 minuti oppure possono essere scottati un minuto in acqua bollente. Dopodiché, i vermicelli vanno scolati dall’acqua di ammollo o cottura ed uniti al sugo. 1. Lavare accuratamente tutte le verdure. Sbucciare le carote e tagliarle a bastoncini con il coltello oppure con la grattugia. Ridurre a lamelle sottili anche le zucchine. 2. Sbucciare lo zenzero. 3. Versare 2 cucchiai di olio nel wok (oppure in una padella in pietra) e grattugiarvi lo zenzero. Unire le verdure e rosolarle a fiamma sostenuta per 3-4 minuti, rigirandole spesso. Unire 2 cucchiai di salsa di soia ed abbondante pepe macinato. Abbassare poi la fiamma ed ultimare la cottura per altri 3-4 minuti. Aggiungere poi i germogli di soia e far insaporire. Lo sapevi che… In questa ricetta non abbiamo aggiunto sale al sugo perché la salsa di soia è sufficiente per conferire il giusto grado di sapidità al piatto. 4. Nel frattempo, scottare gli spaghetti di soia in acqua bollente fino a quando si saranno ammorbiditi. Se gli spaghettini risultano troppo lunghi, si consiglia di tagliarli con le forbici. 5. Unire gli spaghetti al sugo di verdure e farli insaporire un paio di minuti in padella prima di servirli. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 151289 MypersonaltrainerTv
Torta al Cioccolato Velocissima - Cottura al Microonde
 
03:17
Torta al Cioccolato Velocissima - Ricetta al Microonde Semplicissima. Per un tortino al cioccolato buonissimo e super veloce da preparare! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/tortino-cioccolato-microonde.html Ingredienti Ricetta Per l'impasto 60 g di farina bianca di tipo 00 60 g di zucchero 60 ml di latte 60 g (1 medio) di uova 25 g di cacao amaro Mezzo cucchiaino di lievito per dolci 2 cucchiai di olio di semi di mais Per servire 100 g di marmellata di fragole Preparazione Tortino di cioccolato al microonde 1. In una ciotola, setacciare la farina bianca insieme al cacao amaro; unire lo zucchero e il lievito per dolci. Mescolare accuratamente le polveri. 2. Al centro, unire l'uovo con l'olio di mais ed il latte. 3. Mescolare accuratamente fino ad ottenere una pastella densa. 4. Oliare una ciotola in vetro dal diametro di 14 cm con un pennellino e distribuirvi l'impasto. Lo sapevi che... ...è possibile cucinare il tortino anche negli stampi in plastica (adatti per la cottura a microonde) oppure in silicone. 5. Cuocere nel microonde alla potenza di 800W per 3 minuti. 6. Rimuovere il tortino dal fornetto e rovesciare la ciotolina. 7. Riscaldare al microonde la marmellata di fragole per 30 secondi a 800W. Servire il tortino a fette con la marmellata calda. Per una migliore presentazione, servire il tortino con una spolverizzata di zucchero a velo, qualche fragola ed un paio di ciuffetti di panna montata. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 94068 MypersonaltrainerTv
Farinata di Ceci - Variante Leggera (con poco olio)
 
04:43
Farinata di Ceci: come prepararla con poco olio! Scopri la variante leggera della farinata, con meno calorie e tanto gusto! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Pane_Pizza_Brioche/farinata-ceci.html Ingredienti Ricetta 250 g di farina di ceci 700 ml di acqua 1 pizzico di sale q.b. di pepe 4 cucchiai (40 ml circa) di olio extravergine d'oliva 3 cucchiai (30 ml circa) di olio di semi di mais Preparazione Farinata di Ceci (Con poco Olio) 1. In una ciotola, riunire la farina di ceci, e, gradatamente, aggiungere l’acqua continuando a mescolare con un frustino per rimuovere tutti i grumi: si formerà un composto liquido ma vellutato. Mescolando, si formerà una schiuma persistente: con un colino oppure con un mestolo forato, rimuovere la schiuma superficiale. 2. Lasciar riposare il tutto per 6-8 ore a temperatura ambiente, mescolando e schiumando spesso. 3. Dopo circa 4 ore, unire 4 cucchiai di olio e.v.o. e mescolare con il frustino. 4. Dopo 8 ore, la pastella è pronta per essere cucinata. A questo punto, aggiustare di sale e pepe. Lo sapevi che… La ricetta originale della farinata prevede l’utilizzo di molto olio: abbiamo qui ridotto invece la percentuale di grasso, mantenendo però il sapore della farinata. Da ricordare, tuttavia, che minore sarà la quantità di olio utilizzata, maggiore dovrà essere il diametro della teglia in cui si cucina. Chi desidera aggiungere più olio, potrà invece utilizzare una teglia più stretta, dai bordi più alti. 5. Preriscaldare il forno a 220°C. 6. Ungere una padella dai bordi bassi con 3 cucchiai di olio di semi di mais, dunque versare la pastella. Perché l’olio di mais? In questa ricetta non consigliamo l’utilizzo esclusivo dell’olio extravergine d’oliva, ma di “allungarlo” con un olio più delicato, come quello di semi di mais. Utilizzando solo l’olio extravergine d’oliva, infatti, si otterrebbe una farinata dal sapore troppo forte ed incisivo. 7. Infornare la teglia e cuocere a 220°C per 25-30 minuti: la farinata è pronta quando la superficie sarà dorata e croccante. Se necessario, accendere il grill per 5 minuti. 8. Sfornare la teglia e lasciar intiepidire leggermente. 9. Tagliare la farinata a quadrotti oppure a rombi e servire con formaggi, verdure o semplicemente con pepe e rosmarino. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 94833 MypersonaltrainerTv
Pasticcio di Pane e Melanzane
 
05:22
Una via di mezzo tra una pizza, un pasticcio e una torta salata. Con Pane raffermo, melanzane, passata di pomodoro, formaggio e una manciata di spezie! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Antipasti/torta-salata-pane-raffermo-melanzane.html Ingredienti Ricetta 250-300 g di pane raffermo 250-300 ml di acqua Q.b. di sale Q.b. di pepe 60 ml di olio extravergine d'oliva 500 g di melanzane 200 g di passata di pomodoro 200 g di mozzarella o di formaggio Fontina 30 g di Formaggio grana grattugiato 1 cucchiaino di origano Preparazione Pasticcio di Pane e Melanzane 1. Preparare le melanzane. Lavare le melanzane, spuntarle per rimuovere il picciolo e tagliarle prima a fettine dallo spessore di 1 cm, poi a dadini regolari. Sistemare un colino oppure uno scolapasta sopra a un piatto o a una ciotola, dunque riunire i dadini di melanzane, cospargendo man mano con il sale. Lasciar sgocciolare le melanzane per un paio di ore: per agevolare lo sgocciolamento, si consiglia di sistemare un peso sopra alle melanzane. Perché cospargere le melanzane con il sale? Il sale è utile per togliere l’acqua di vegetazione delle melanzane: in questo modo, viene rimossa la solanina, un glicoalcaloide potenzialmente tossico, responsabile del tipico retrogusto amaro delle melanzane. Inoltre, l’accorgimento del sale è utile per velocizzare i tempi di cottura ed utilizzare meno olio: infatti, le melanzane private della loro acqua di vegetazione tendono a cuocere più rapidamente richiedendo nello stesso tempo anche meno olio. 2. Nel frattempo, tagliare il pane raffermo a dadini e raccoglierlo in una ciotola. Aggiungere sale, pepe, origano, metà dose di olio e aggiungere a filo l’acqua tiepida, tanta quanto basta per ottenere un composto umido ma non eccessivamente bagnato. 3. Lasciar riposare il composto per almeno 10 minuti. 4. Quando le melanzane avranno perso parte della loro acqua di vegetazione, sciacquarle per eliminare il sale in eccesso. Versare due cucchiai di olio in una padella calda, dunque unire le melanzane e cuocerle a fiamma media per una decina di minuti o fino a quando saranno diventate morbide, avendo cura di mescolare spesso. 5. Preriscaldare il forno a 180°C (ventilato). 6. Foderare una teglia a cerniera dal lato di 20 cm con la carta da forno. 7. Creare il pasticcio di pane. Versare uno strato sottile di passata di pomodoro sulla base della teglia, dunque creare uno strato con il pane ammorbidito, avendo cura di sbriciolarlo e di ottenere una base uniforme. Farcire con uno strato di pomodoro, formaggio filante e melanzane, dunque realizzare un altro strato di pane, poi ancora farcitura di melanzane, formaggio e pomodoro. Ultimare con uno strato di pane, passata di pomodoro, formaggio grana e un giro di olio extravergine. 8. Infornare il pasticcio di melanzane a 180°C e cuocere per circa 35-40 minuti, o fino a doratura. 9. Sfornare, lasciar intiepidire e servire a fette. La torta-pasticcio di melanzane è perfetta da servire calda ma è molto buona anche da fredda. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 68180 MypersonaltrainerTv
Patate al Forno - Patate sabbiose
 
05:38
Un metodo di preparazione alternativo che regala alle patate al forno un sapore e una consistenza da favola! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Verdure_e_Insalate/patate-sabbiose-forno.html Ingredienti Ricetta 1 Kg di patate 30 g di pane grattugiato 20 g di Formaggio grana grattugiato 1 rametto di rosmarino 1 cucchiaino di polvere o 1 spicchio di aglio Qualche foglia di salvia 1 cucchiaino di paprica piccante o di paprica dolce Q.b. di sale Q.b. di pepe 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva Preparazione Patate Sabbiose al Forno 1. Lavare le patate, sbucciarle e tagliarle a spicchi regolari. Quali patate utilizzare? Per preparare le patate sabbiose, si consiglia di usare patate a pasta gialla o patate con la buccia rossa. Chi desidera utilizzare patate novelle, può evitare di sbucciarle, avendo cura, tuttavia, di strofinarle con una spazzola per eliminare ogni traccia di impurità. Si sconsiglia, invece, l’uso delle patate a pasta bianca, ideali per preparare altre ricette, come ad esempio gnocchi e purè. 2. Man mano che si sbucciano le patate, tuffare gli spicchi in acqua fredda per evitare che anneriscano. 3. Portare a bollore una casseruola con dell’acqua, salarla leggermente, dunque tuffarvi le patate: cuocere gli spicchi per 3 minuti (a partire dal momento della ripresa del bollore). 4. Nel frattempo, preparare la copertura delle patate. In un frullatore, raccogliere il pane grattugiato, il formaggio grana (facoltativo), il rosmarino, il sale, il pepe, la salvia, la paprica (dolce o piccante) e l’aglio: frullare il tutto per ottenere una polvere profumata. 5. Quando le patate sono sbianchite (ovvero sono state scottate in acqua per pochi minuti), scolarle con una schiumarola e disporle su una placca foderata con carta da forno. Distribuire tre cucchiai di olio e.v.o. e cospargerle con la polvere profumata: distribuire il trito rigirando le patate con le mani o con una paletta, avendo cura di non rompere o rovinare gli spicchi. 6. Livellare la patate evitando di sovrapporle. 7. Infornare e cuocere a 200°C per 25-30 minuti. Si consiglia di rigirare le patate a metà cottura. 8. Sfornare e servire le patate caldissime, accompagnando a piacere con ketchup o maionese fatta in casa. #MyPersonalTrainer #patate #patateAlForno ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 119843 MypersonaltrainerTv
Pesce al forno - Branzino al Forno con Patate
 
04:10
La Classica ricetta del Branzino al Forno, aromatizzato al limone e servito su un letto di pomodorini e patate http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Secondi_piatti/pesce-forno-patate.html Ingredienti Ricetta 2 pezzi da 500 g l'uno di banzino 600 g di patate 300 g di pomodorini Qualche foglia di salvia 1 rametto di rosmarino 1 spicchio di aglio Q.b. di sale Q.b. di Pepe Scorza di limone non trattato 1 cucchiaino di origano 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva Preparazione Pesce al Forno con Patate 1. Sbucciare le patate e tagliarle a lamelle con una mandolina oppure con un coltello. Lo sapevi che… Per evitare di far annerire ed arricciare le patate, si consiglia di tuffarle man mano in una ciotola con acqua fredda. 2. Portare a bollore una casseruola e salare a piacere. Scottare le lamelle di patata per 3 minuti, a partire dal momento dell’ebollizione. 3. Quando le patate appaiono morbide, scolarle con una schiumarola avendo cura di non romperle. 4. Foderare una teglia con la carta da forno e realizzare uno strato sottile con le lamelle di patate. 5. Lavare i pomodorini, tagliarli a fettine e sistemarli sopra alle patate. 6. Preriscaldare il forno a 200°C. 7. Dedicarsi ora alla pulizia del pesce: incidere la pancia del pesce e rimuovere le interiora. Lavare il branzino ed asciugarlo delicatamente. Lo sapevi che… In questa ricatta abbiamo utilizzato il branzino, ma è possibile replicare l’idea utilizzando altri tipi di pesce (es. orata, rombo, platessa ecc.). 8. Riempire la pancia del pesce con aromi a piacere, come ad esempio salvia, rosmarino ed aglio. Rimuovere la scorza del limone (solo la parte gialla!) ed unirla alle altre erbe aromatiche. 9. Appoggiare il pesce sopra alle patate ed aggiustare di sale. Aromatizzare le patate con origano e macinare del pepe. Lo sapevi che… Non è necessario eccedere con il sale! Il branzino, essendo un pesce di mare, risulta già sufficientemente saporito! 10. Distribuire 2 cucchiai di olio sopra al pesce ed alle patate. 11. Infornare la teglia e cuocere a 200°C per 20-25 minuti. Se necessario, mescolare delicatamente le patate durante la cottura. 12. Sfilettare il branzino e servire con patate e pomodorini. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 178122 MypersonaltrainerTv
Panelle al Forno
 
06:22
Come preparare le Panelle - Ricette Tipica della Sicilia - nella Variante al Forno, altrettanto goduriosa! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Antipasti/panelle-al-forno.html Ingredienti Ricetta Per circa 16 Panelle 200 g di farina di ceci 600 ml di acqua 5 g di sale Q.b. di pepe 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva 1 ciuffo di prezzemolo Preparazione Panelle al Forno 1. Setacciare la farina di ceci e raccoglierla in una casseruola. Unire, a filo, l’acqua fredda ed un cucchiaio di olio, continuando a mescolare fino ad ottenere un composto liquido. Aggiungere sale e pepe, dunque portare sul fuoco mescolando continuamente. 2. Quando il composto inizia a bollire, si formeranno dei piccoli grumi: questa fase è delicata e la massa dev’essere mescolata per ottenere una consistenza vellutata che ricorda molto quella della polenta morbida. Far cuocere il tutto per cinque minuti. Lo sapevi che… Alcune versioni delle panelle al forno prevedono di cuocere la pastella (liquida e cruda) direttamente in forno, evitando la cottura sul fuoco. In questo caso, la pastella - ancora liquida - va versata direttamente negli stampi monoporzione oppure in una teglia più grande, ottenendo una sorta di farinata. 3. Stendere un foglio di carta da forno sul piano di lavoro, dunque preparare una ciotola con dell’acqua. 4. Quando la “polenta” di ceci è pronta, spegnere il fuoco ed aromatizzare con del prezzemolo fresco. Rovesciare velocemente il composto denso sul foglio di carta da forno, appiattendo la superficie con un coltello a lama lunga, precedentemente inumidito. Stendere l’impasto fino ad ottenere uno spessore di 1-1.5 cm. Per agevolare questa fase, si consiglia di appoggiare un foglio di carta da forno sopra al composto, livellandolo poi con il matterello. 5. Con uno stampino rotondo dal diametro a piacere (8 cm), tagliare la pasta per ottenere le formine. In alternativa, è possibile tagliare l’impasto a rombi oppure a quadri, utilizzando semplicemente un coltello. Sistemare le panelle su una piastra foderata con carta da forno. Lo sapevi che… I ritagli non si possono impastare ancora, ma è comunque possibile cuocerli e consumarli come aperitivo. Chi desidera, può friggere immediatamente le panelle, immergendole in olio bollente. 6. Pennellare le panelle con due cucchiai di olio extravergine d’oliva e cuocere in forno a 180°C (ventilato) per 15-20 minuti. 7. Sfornare e consumare le panelle caldissime o, come tradizione, utilizzarli per farcire le mafalde. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 46985 MypersonaltrainerTv
Pane Veloce in Padella - Pronto in 15 Minuti
 
04:53
Pane Veloce - Pane in Padella Pronto in Pochi Minuti. Ecco come si fa: segui i passaggi della video ricetta e impara a prepararlo a casa tua! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Pane_Pizza_Brioche/pane-veloce-in-padella.html Ingredienti Ricetta Ingredienti per 4 panini 130-140 ml circa di acqua 1 pizzico di bicarbonato di sodio 240 g di farina Manitoba 1 goccio di limone 1 cucchaio di olio extravergine d'oliva 4 g di sale Preparazione 1. Setacciare la farina e versarla in una ciotola capiente. Aggiungere il sale ed un pizzico di bicarbonato di sodio. Mescolare per bene per amalgamare le "polveri". 2. Emulsionare l'olio con l'acqua, dunque unirlo alla farina. 3. Aggiungere anche qualche goccia di succo di limone, che servirà per fare la reazione chimica con il bicarbonato di sodio. Alternative... In alternativa al succo di limone ed al bicarbonato di sodio, è possibile utilizzare un pizzico di lievito istantaneo: il risultato sarà pressoché identico. 4. Amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo: si consiglia di lavorare la pasta per almeno 5 minuti. 5. Dividere l'impasto in 4 parti ed ottenere dei dischi dal diametro approssimativo di 15 cm. 6. Scaldare una padella in pietra: quando sarà molto calda, tostare le pagnottelle a fiamma viva, 2 minuti per lato. Successivamente, procedere con la cottura per altri 5-6 minuti, a fiamma dolce. Raccomandazioni Il pane in padella ha bisogno di molto calore per cuocersi in modo omogeneo. Se si desidera una pagnotta più alta, si raccomanda di mantenere le pagnotte sul fuoco per più tempo. Ad ogni modo, si consiglia di stendere il pane ad uno spessore non superiore a 2 cm. 7. Lasciar raffreddare a temperatura ambiente e servire. ************ Segui le Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 337336 MypersonaltrainerTv
Crema Pasticcera Vegana - al Limone
 
02:33
Crema Pasticcera Vegan al Limone - Gli ingredienti vegan e i consigli giusti, spiegati passo passo dalla Personal Cooker Alice http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/crema-pasticcera-vegana.html Ingredienti Ricetta 350 ml di latte di riso 50 g di zucchero di canna 35 g di maizena Succo e scorza di limone non trattato 1 pizzico di zafferano o di curcuma Preparazione Crema Pasticcera Vegana 1. Lavare un limone e rimuovere una parte di scorza, evitando la parte bianca, amarotica. 2. Versare il latte di riso in un pentolino e versare a pioggia l’amido di mais. Mescolare con il frustino ed aromatizzare con la scorza di limone: portare quasi ad ebollizione. Unire lo zucchero di canna ed un pizzico di curcuma (oppure di zafferano). Perché le spezie? Questa spezie, oltre a conferire un piacevole aroma alla crema, doneranno un tocco di colore che ricorda molto quello della crema pasticcera classica. 4. Non appena il latte vegetale inizia a sobbollire, rimuovere la scorza di limone. 5. Spremere il succo di limone, filtrarlo ed unirlo direttamente alla crema. 6. Mescolare per bene, coprire con un foglio di pellicola trasparente a diretto contatto (per prevenire la formazione della crosticina sulla crema). Lasciar intiepidire e servire a piacere. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 23811 MypersonaltrainerTv
Pizza Senza Lievito - Facile e Veloce
 
08:09
Intolleranza ai lieviti o poco tempo per preparare la pizza? Ecco la ricetta perfetta per Voi! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Pane_Pizza_Brioche/pizza-senza-lievito.html Non sai dove acquistare la pietra refrattaria? Clicca qui per acquistarla su amazon: http://goo.gl/0SoCEg Ingredienti Ricetta Per la pasta (2 pizze) 370 g di farina bianca di tipo 00 180 ml di acqua 8 g di sale 3 cucchiai (30 ml) di olio extravergine d'oliva Per la farcitura 200 g di passata di pomodoro 300 g di mozzarella 1 cucchiaio di origano Preparazione Pizza Facilissima Senza Lievito 1. In una ciotola, setacciare la farina bianca 00 ed unire il sale, l’acqua e l’olio: impastare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio, morbido e vellutato. 2. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e lasciar riposare per almeno un’ora fuori dal frigo. Lo sapevi che… Anche se nell’impasto non c’è il lievito, il riposo è comunque indispensabile per far rilassare la pasta e permettere al glutine di formarsi: in questo modo, l’impasto potrà essere steso molto più facilmente. 3. Preriscaldare il forno alla massima temperatura (220-250°C), avendo cura di appoggiare la piastra in pietra refrattaria sulla parte bassa del forno. Non sai dove acquistare la pietra refrattaria? Clicca qui per acquistarla su amazon: http://goo.gl/0SoCEg 4. Dividere l’impasto a metà. 5. Infarinare la spianatoia. 6. Stendere metà impasto con le mani, avendo cura di roteare la pasta sulla spianatoia con movimenti circolari dal centro verso i bordi. Si consiglia di stendere l’impasto a mano, evitando l’utilizzo del matterello: in questo modo si potrà intrappolare aria all’interno. 7. Farcire la base della pizza con passata di pomodoro e mozzarella a dadini, dunque ultimare con origano. Con l’aiuto dell’apposita pala, sollevare la pizza ed adagiarla velocemente sopra alla piastra in pietra refrattaria. 8. Cuocere la pizza senza lievito per 8-9 minuti a 250°C. 9. Sfornare la pizza aiutandosi con la pala. 10. Per cuocere la seconda metà dell’impasto suggeriamo un altro metodo (per chi non disponesse della piastra in pietra refrattaria). Stendere l’impasto con le mani fino ad ottenere una sfoglia sottile. Appoggiare l’impasto su una piastra foderata con la carta da forno. 11. Farcire la base solamente con la passata di pomodoro. 12. Infornare la teglia a forno già caldo a 200°C e cuocere per 10 minuti. 13. Dopo 10 minuti, togliere la piastra dal forno e farcire con mozzarella ed origano. 14. Infornare ed ultimare la cottura per altri 6-7 minuti. Perché la doppia cottura? Rispetto alla piastra in pietra refrattaria, i tempi di cottura della pizza cotta in una teglia comune sono più lunghi. Per evitare di far bruciare la mozzarella, si consiglia di cuocere prima la base della pizza con il pomodoro, e di aggiungere la mozzarella solo a fine cottura. 15. Sfornare, tagliare a fette e servire subito. #MyPersonalTrainer #pizza #senzalievito ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 682475 MypersonaltrainerTv
BURRO in BOTTIGLIA - Burro Fatto in Casa - FACILISSIMO
 
04:33
Prepariamo il burro in casa come si faceva una volta. Basta una bottiglia vuota e un solo ingrediente http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/burro-in-bottiglia.html Ingredienti Ricetta Per 200 g di burro 500 g di panna fresca Preparazione Burro in Bottiglia - Ricetta Facile per Burro Fatto in Casa Nota bene L’unico ingrediente che ci occorre per ottenere il burro è la panna fresca vaccina al 35% di grassi. Altri tipi di panna (es. panna vegetale zuccherata o panna di soia non dolcificata, panna vaccina a lunga conservazione al 20% di grassi) non sono indicati per la buona riuscita di questa ricetta. 1. Versare la panna fresca (fredda di frigorifero) in una bottiglia di plastica vuota da 1,5 litri, aiutandosi eventualmente con un imbuto. 2. Chiudere la bottiglia con il tappo e shakerare energicamente: inizialmente, la massa tenderà ad assumere una consistenza simile a quella di una mousse (la panna si starà montando). Dopo qualche minuto, si assiste a una separazione di fase in cui le goccioline di grasso si dividono dalla parte sierosa. Alla vista, il composto appare irregolare, liquido, e la massa è grumosa e non omogenea. Il consiglio giusto Per velocizzare i tempi, lasciate raffreddare la panna in freezer per una decina di minuti: il burro si formerà più velocemente perché le gocce di grasso assumono una consistenza solida in poco tempo. 3. Posizionare un colino sopra a un contenitore, dunque filtrare il composto. Il liquido filtrato sarà il latticello (che si potrà utilizzare per la preparazione di dolci), mentre la parte che rimarrà sopra al colino costituisce il burro. Con queste dosi, abbiamo ottenuto 200 g di burro. Per agevolare lo sgocciolamento, schiacciare la massa con una spatola. 4. Trasferire il burro in una vaschetta rotonda o rettangolare e conservare in frigorifero fino alla data di scadenza della panna. Per una conservazione più lunga, conservare il burro fatto in bottiglia nel congelatore. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 31890 MypersonaltrainerTv
Chips di Patate in 10 Minuti - Croccantissime Senza Olio
 
05:46
Buone come al Bar... Ma Senza Grassi e Velocissime da Preparare! Ricetta per le Chips di Patate http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Antipasti/chips-patate-5-minuti.html Ingredienti Ricetta 200 g di patate Q.b. di sale Q.b. di pepe, di peperoncino o di paprica dolce Preparazione Chips di Patate in 10 Minuti - Croccantissime Senza Olio 1. Lavare le patate (preferibilmente a pasta bianca), asciugarle e rimuovere la buccia con un pelaverdure. 2. Tagliare le patate a fettine sottilissime, preferibilmente con una mandolina per ottenere chips regolari. 3. Sciacquare le fettine di patate in acqua fredda, più volte, lasciandole in ammollo per 5 minuti e cambiando l’acqua spesso: quest’operazione è utile per rimuovere, quanto possibile, l’amido dalle patate. Il consiglio ok Per ottenere un ottimo risultato, si consiglia di tagliare le patate a fettine sottilissime, quasi trasparenti, e di sciacquarle più volte in acqua per togliere quanto più amido possibile. 4. Centrifugare le fettine di patate ed asciugarle delicatamente con un panno di cotone o con carta assorbente. 5. Foderare il piatto da microonde con la carta da forno. Disporre uno strato di fettine di patate sopra al piatto da microonde, avendo cura di non sovrapporle. Salare leggermente e, a piacere, aggiungere spezie (es. paprika, pepe, rosmarino ecc.). 6. Cuocere le chips nel microonde per 5 minuti a 800W, rigirandole a metà cottura. Dopo 5 minuti, controllare il grado di croccantezza e, se necessario, prolungare la cottura per 30-60 secondi a 200-300W. Occhio alla cottura! Ogni fornetto a microonde è diverso, ed è impostato con potenze differenti. Il tempo e la potenza suggeriti nella ricetta sono indicativi: ad esempio, per i microonde che non raggiungono gli 800W ( o “potenza alta”), si consiglia di cuocere a 600-700 W per uno o due minuti in più (“potenza media”). Viceversa, se il fornetto può raggiungere potenze più elevate (es. 1000 W) è pensabile ridurre i tempi di cottura. 7. Lasciar intiepidire e servire. Le chips di patate si conservano per un paio di giorni, al riparo dall’umidità. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 68861 MypersonaltrainerTv
Melanzane a Funghetto
 
05:41
Dalla tradizione campana: la ricetta per ottime melanzane a funghetto fatte in casa! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Verdure_e_Insalate/melanzane-a-funghetto.html Ingredienti Ricetta 800 g di melanzane 200 g di pomodorini 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva Qualche foglia di basilico 1 cucchiaino di origano Q.b. di peperoncino 1 o 2 spicchi di aglio Q.b. di sale Preparazione Melanzane a Funghetto 1. Lavare le melanzane, spuntarle per rimuovere il picciolo e tagliarle prima a fettine dallo spessore di 1 cm, poi a dadini regolari. Sistemare un colino sopra ad un piatto oppure ad una ciotola, dunque riporre i dadini di melanzane in uno scolapasta e cospargere man mano con il sale. Lasciar sgocciolare le melanzane per un paio di ore: per agevolare lo sgocciolamento, si consiglia di sistemare un peso sopra alle melanzane. Perché cospargere le melanzane con il sale? Il sale è utile per togliere l’acqua di vegetazione delle melanzane: in questo modo, viene rimossa la solanina, un glicoalcaloide potenzialmente tossico, responsabile del tipico retrogusto amaro delle melanzane. Inoltre, l’accorgimento del sale è utile per velocizzare i tempi di cottura ed utilizzare meno olio: le melanzane private della loro acqua di vegetazione tendono, infatti, a cuocere più rapidamente richiedendo nello stesso tempo anche meno olio. 2. Lavare i pomodorini, asciugarli e tagliarli a quarti. 3. Sciacquare le melanzane, strizzarle delicatamente per togliere il sale in eccesso. Eliminare l’acqua scura di vegetazione, che è stata raccolta nella ciotola sottostante. 4. Versare l’olio in una casseruola ed insaporire con uno o due spicchi di aglio (interi o tritati, in base al proprio gusto) e con del peperoncino piccante; riunire i pomodorini e i dadini di melanzane strizzati, dunque far dorare nell’olio a fiamma allegra per qualche minuto, mescolando spesso. 5. Quando i dadini si sono rosolati, coprire con il coperchio, mantenere una fiamma bassa-moderata e cuocere per 15-20 minuti. Aggiustare eventualmente di sale. 6. A cottura ultimata, aromatizzare con origano e con un trito di basilico fresco. Servire le melanzane a funghetto come contorno o su crostini. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 90592 MypersonaltrainerTv
Dado Fatto in Casa - Dado Vegetale in Crema
 
04:45
Dado Vegetale in Crema - Senza Cottura: ottima alternativa genuina al dado da brodo industriale. Ecco come preparare il dado in casa! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/dado-veloce-in-crema.html Ingredienti Ricetta 250 g di carote 150 g di zucchine Qualche costa di sedano 1 pezzo di scalogno 50 g di Prezzemolo 50 g di erba cipollina 100 g di pomodori ramato 100 g di fagiolini 250 g di sale grosso Preparazione Dado Vegetale in Crema - Senza Cottura Nota bene Preparare il dado vegetale in crema è davvero semplice. Si possono utilizzare anche altre verdure ed aromi, come ad esempio cipolle, timo, radicchio, peperone, zucca, basilico ecc.. 1. Per prima cosa, sterilizzare i vasetti di vetro con i rispettivi tappi a vite. Riunire i vasetti ed i tappi in una casseruola e riempire con acqua. Portare ad ebollizione e calcolare almeno 20 minuti. 2. Procedere con il lavaggio di verdure ed erbe aromatiche. 3. Sbucciare le carote e ridurle in piccoli pezzi. Pulire le zucchine, rimuovere le estremità ed ottenere dei dadini. Sbucciare lo scalogno e tagliarlo a fette. Pulire il sedano e tagliarlo a pezzi. 4. Sbollentare i pomodori per pochi istanti, dunque sbucciarli e tagliarli a dadini. 5. Pulire i fagiolini e tagliarli a tronchetti. 6. In un frullatore, riunire le verdure (carote, zucchine, scalogno, sedano, pomodori, fagiolini) e le erbe aromatiche (prezzemolo, erba cipollina). Aggiungere il sale grosso e tritare il tutto fino ad ottenere una crema. 7. Rimuovere i vasetti dall’acqua di sterilizzazione, aiutandosi con una pinza. Lasciar asciugare alcuni istanti e riempire con il dado in crema. 8. Chiudere i vasetti con il tappo a vite, dunque procedere con la pastorizzazione. Sistemare i vasetti in una casseruola e riempire a filo con acqua. Portare ad ebollizione e cuocere per 10 minuti. Spegnere il fuoco e lasciar completamente raffreddare i vasetti nell’acqua, fino a sottovuoto avvenuto. 9. Conservare in frigo per 3-5 mesi. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 68022 MypersonaltrainerTv
Torta in 5 Minuti - Al Microonde
 
03:57
Torta al microonde: la ricetta da realizzare in casa, facile, veloce ed economica, per un risultato sorprendente! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/torta-5-minuti-microonde.html Ingredienti Ricetta Per uno stampo dal diametro di 14 cm 120 g di farina bianca di tipo 00 6 g di lievito per dolci 40 g di zucchero 70 ml di succo di arance non trattate 60 g (1 medio) di uova 30 g di burro 1 pizzico di sale Scorza di limone non trattato Per decorare Q.b. di zucchero a velo Preparazione Torta in 5 Minuti - Al Microonde 1. In una ciotola, setacciare la farina bianca ed il lievito per dolci. 2. Unire lo zucchero semolato, la scorza di limone ed un pizzico di sale. 3. Al centro, unire l’uovo, il succo d’arancia ed il burro fuso. 4. Mescolare tutti gli ingredienti per ottenere una crema priva di grumi. 5. Versare l’impasto in uno stampo in silicone oppure in vetro dal diametro di 14 cm: gli stampi in vetro richiedono di essere precedentemente imburrati, mentre questo passaggio non è necessario per quelli in silicone. 6. Inserire lo stampo in microonde e cuocere per 3 minuti alla potenza di 800W. 7. Rimuovere il dolce dal microonde, dunque infilzarlo con un bastoncino per verificarne la cottura. 8. Rovesciare lo stampo e rimuovere delicatamente il dolce. 9. Spolverizzare con zucchero a velo e servire con marmellata, crema pasticcera od altre creme a piacere. Il dolce al microonde è ottimo anche da farcire oppure da inzuppare. Variazioni In alternativa al succo d’arancia, è possibile utilizzare: spremuta d’agrumi, latte, succo di altra frutta a piacere. Invece della scorza di limone, è possibile aromatizzare il dolce con scorza d’arancia oppure con vaniglia (in polvere oppure in semi). Per servire, è possibile spolverizzare la torta con semplice zucchero a velo oppure con glassa di zucchero, meglio se aromatizzata con limone oppure con limoncello. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 139681 MypersonaltrainerTv
Strudel di Sfoglia Facile e Veloce
 
05:29
Versione ultra-veloce dello Strudel di Mele preparato con pasta sfoglia pronta http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/strudel-veloce-sfoglia.html Ingredienti Ricetta Per lo strudel 270 g di pasta sfoglia 400 g di mele 100 g di marmellata di albicocche 1 pizzico di cannella 70 g di uvetta sultanina 20 g di pinoli 20 g di pane grattugiato Succo e scorza di limone non trattato Per pennellare (facoltativo) 60 g (1 uovo) di uova 20 g di zucchero di canna Preparazione Strudel di Sfoglia Facile e Veloce 1. Ammollare l’uvetta sultanina in acqua tiepida affinché si ammorbidisca. 2. Sbucciare le mele, tagliarle a quarti, rimuovere il torsolo e, con l’aiuto della mandolina, tagliarle a fettine finissime. Irrorare le mele con il succo di mezzo limone per prevenire l’ossidazione rapida. L’idea giusta Se le mele non sono molto mature, si possono far saltare velocemente in padella oppure passare al microonde per 2-3 minuti. 3. Stendere la pasta sfoglia rettangolare e, a piacere, tagliare alcune listarelle sottili di pasta per la decorazione. In alternativa, tagliare una striscia di sfoglia con uno stampo per biscotti dalla forma a piacere. 4. In una padella, tostare il pane grattugiato per 2-3 minuti, avendo cura di rigirarlo spesso per evitare di farlo bruciare. Mettere da parte. 5. Ripetere l’operazione con i pinoli: la tostatura della frutta secca ne esalta l’aroma! 6. A questo punto, stendere un velo sottile di pane grattugiato al centro del rettangolo di sfoglia: questo accorgimento è utile per assorbire il succo delle mele, evitando dunque di rendere molliccia la pasta sottostante. Disporre successivamente le fettine di mela, l’uvetta (scolata dall’acqua di ammollo), la scorza di limone grattugiata ed i pinoli tostati. Aromatizzare a piacere con cannella in polvere ed ultimare con dei ciuffi di marmellata di albicocche (oppure marmellata di mele cotogne). Lo sapevi che… Chi desidera, può arricchire lo strudel con noci, nocciole, mandorle oppure fichi secchi ed albicocche secche. 7. Chiudere lo strudel a libro, avendo cura di sigillare anche le estremità. Decorare a piacere la superficie con le listarelle di pasta tenute da parte. 8. Pennellare la superficie con un uovo battuto ed ultimare con poco zucchero di canna. 9. Infornare a 200°C (statico) per 30 minuti circa. 10. Lasciar intiepidire, tagliare a fette e servire lo strudel con frutta fresca o con creme di accompagnamento. #MyPersonalTrainer #strudel #RicetteFacili ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 124831 MypersonaltrainerTv
Biscotti Semplici e Veloci
 
04:51
Biscotti Semplici e Veloci - Ideali da fare in casa in pochi minuti. Segui i consigli della personal cooker e i suoi segreti di preparazione, il risultato è assicurato! http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/biscotti-semplici-veloci.html Ingredienti Ricetta Per 30-35 biscotti 250 g di farina bianca di tipo 00 100 g di zucchero 50 g di burro 60 g (1 medio) di uova 20 g (1 medio) di tuorli scorza grattugiata di limone non trattato 1 pizzico di sale 2 cucchiai di acqua 1 cucchiaino di lievito per dolci Per spolverizzare 20 g circa di zucchero a velo Preparazione Biscotti Semplici e Veloci 1. Setacciare la farina e versarla in una ciotola insieme a zucchero, un pizzico di sale, lievito e scorza grattugiata di limone. 2. Unire ora gli ingredienti umidi, ovvero un uovo, un tuorlo ed il burro fuso nel microonde oppure a bagnomaria. Mescolare per bene, prima con il cucchiaio poi a mano, aggiungendo eventualmente un paio di cucchiai di acqua per rendere più facile la lavorazione. 3. Accendere il forno a 180°C. 4. Foderate 2 teglie da forno con la carta oleata. 5. Spolverizzare la spianatoia con un po' di farina e stendere la pasta con l'aiuto di un matterello fino ad ottenere uno spessore di circa 4 mm. Non è necessario lasciar riposare la pasta prima di stenderla. Con l'apposito tagliapasta, ottenere tanti biscotti dalla forma desiderata: fiore, cuore, stella, cerchio ecc.. 6. Sistemare i biscotti nella piastra da forno, avendo cura di distanziarli leggermente l'uno dall'altro per evitare che, gonfiandosi in cottura, aderiscano. 7. Infornare a 180°C e cuocere per 12 minuti, fino a quando la superficie risulta leggermente dorata. 8. Rimuovere le piastre dal forno e lasciar raffreddare completamente prima di staccare i biscotti. 9. Rimuovere i biscotti e spolverizzarli con dello zucchero a velo prima di servire. L'idea giusta Per rendere più eleganti i biscotti, è possibile ricoprirli con una glassa al cioccolato oppure con una più semplice glassa all'acqua, composta da zucchero, acqua e colorante. Per renderli raffinati, si possono abbellire i biscotti con delle perline oppure intingerne ogni metà nel cioccolato fuso. #MyPersonalTrainer #biscotti #ricettefacili ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 683453 MypersonaltrainerTv
Pollo al Limone e Zenzero Leggerissimo
 
05:57
Fresco al Palato e Morbidissimo, il Pollo al Limone e Zenzero è un secondo piatto perfetto per le calde giornate estive http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Secondi_piatti/pollo-limone-zenzero.html Ingredienti Ricetta 500 g di petto di pollo 100 g (2 grossi) di limone non trattato 1 pezzo di zenzero 50 ml di vino bianco secco 1 spicchio di aglio Q.b. di sale Q.b. di pepe 1 rametto di rosmarino 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva Preparazione Pollo al Limone e Zenzero Leggerissimo 1. Tagliare il petto di pollo a dadini, a striscioline oppure semplicemente tagliare il pollo a fette per ottenere bistecchine sottili. 2. Tagliare l’aglio a metà e strofinarlo in una ciotola. In alternativa, schiacciare l’aglio per un sapore più intenso e pungente. 3. Raccogliere il pollo nella ciotola ed irrorare con il succo di un limone, il vino bianco secco ed un cucchiaio di olio, dunque aggiustare di sale e pepe. Aromatizzare con del rosmarino e con dello zenzero grattugiato. 4. Mescolare il pollo, coprire con pellicola trasparente e lasciar macerare per un paio di ore. 5. Quando il pollo è macerato, procedere con la cottura. Tagliare un limone biologico a fettine sottili. 6. Scaldare una padella fino a quando diventa rovente: a questo punto, prelevare i pezzi di pollo e scottarli nella padella per 2-3 minuti, rigirandoli non appena si è formata la crosticina dorata. A questo punto, unire la macera e le fettine di limone, dunque coprire con il coperchio, far riprendere il bollore e portare a cottura per una decina di minuti, o fino a quando la salsa addensa. Lo sapevi che… Cucinando il pollo con le fettine di limone, la carne assumerà un retrogusto piacevolmente amarotico. Per chi non ama questo retrogusto, consiglio di cuocere il pollo solo con la scorza gialla del limone (evitando dunque l’albedo, ovvero la parte amara bianca e spugnosa) 7. Servire il pollo caldo con le fettine di limone, accompagnando con un’insalata fresca. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 57079 MypersonaltrainerTv
Tofu Fatto in Casa - Le Ricette di Alice
 
07:13
Tofu fatto in casa - Formaggio di Soia Facilissimo da Preparare. Segui passo passo i consigli della Personal Cooker http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/tofu-fatto-in-casa.html Ingredienti Ricetta • 500 ml di latte di soia • 40 ml di succo di limone non trattato Preparazione 1. Per prima cosa mettere a bollire il latte di soia in un pentolino, mescolando di tanto in tanto per rompere la pellicola che si forma. 2. Nel frattempo spremere il succo di un grosso limone (40 ml), che sarà poi aggiunto al latte di soia. Lo sapevi che... Per la preparazione del tofu fatto in casa, il limone funge da caglio: infatti, il succo acido a contatto con il latte di soia forma la cagliata. In genere, il tofu viene prodotto aggiungendo al latte di soia un caglio particolare, che può essere solfato di calcio, cloruro di magnesio od un acido organico naturale detto glucono-delta-lactone. 3. Quando il latte di soia ha raggiunto l'ebollizione, spegnere il fuoco e versarlo direttamente in una ciotola di vetro o plastica contenente il succo di limone. È importante evitare l'utilizzo di cucchiai/ciotole in acciaio per ottenere un miglior prodotto finale. 4. Lasciar riposare il liquido per almeno un'oretta, per dare al latte di soia il tempo necessario per cagliare. 5. Trascorso questo periodo, il latte di soia si è cagliato ed è pronto per essere filtrato. Preparare dunque un beker per raccogliere il liquido in eccesso, dunque appoggiarvi un imbuto ed un colino. Rivestire il colino con un canovaccio pulito e versare la cagliata lentamente. Durante questa fase, per velocizzare l'operazione di sgocciolamento è possibile aiutarsi con un cucchiaio di legno oppure strizzare il canovaccio. Si consiglia di far riferimento al video. Attenzione! Il canovaccio pulito non dovrebbe odorare da detersivo. A tale scopo, dopo averlo lavato normalmente, si consiglia di bollire il canovaccio nell'acqua e bicarbonato; successivamente, bollirlo nuovamente in acqua semplice e lasciarlo asciugare. A questo punto, il canovaccio è pronto per essere utilizzato come colino. 6. Dopo aver fatto gocciolare tutto il liquido in eccesso, il tofu è pronto per essere servito. Chi lo desidera più morbido, può evitare di lasciar gocciolare il tofu completamente: in questo modo, si ottiene un prodotto più vellutato. ************ Segui le Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/pages/Alice-Ricette-di-Alice-Mypersonaltrainertv/336158593167135
Views: 85572 MypersonaltrainerTv
Zuppa di Farro e Verza
 
05:58
Per gli amanti del gusto caldo e rustico delle zuppe fatte in casa, ecco a voi la ricetta della zuppa vegetariana di farro e verza http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Primi_piatti/zuppa-farro-verza.html Ingredienti Ricetta 400 g di verza 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva Q.b. di sale Q.b. di pepe Qualche foglia di salvia 500 ml circa di acqua Alimento fatto in casa: 30 g di dado vegetale Cereale decorticato: 200 g di farro 50 g di formaggio grana a pezzi o di Formaggio grana grattugiato Preparazione Zuppa di Farro e Verza Nota bene In questa ricetta abbiamo utilizzato il farro decorticato. A differenza di quello perlato, il farro decorticato mantiene integro il pericarpo (ricchissimo di fibra): per questa ragione, il farro decorticato richiede l’ammollo ed una cottura molto lunga (60 minuti). La stessa ricetta può essere ripetuta utilizzando il farro perlato: in questo caso, non è necessario l’ammollo ed il cereale dovrà essere cotto per soli 30 minuti. 1. Ammollare il farro decorticato in acqua per almeno 6 ore. 2. Sciacquare il farro per rimuovere una parte dei fitati. 3. Lavare la verza e tagliarla a listarelle sottili. 4. Versare un goccio d’olio in una capiente casseruola, far saltare la verza e mantenere una fiamma allegra fino a doratura. Aggiustare di sale e pepe. Cuocere per circa 5 minuti. 5. Nel frattempo, portare a bollore un litro d’acqua ed aggiungere un paio di cucchiai di dado vegetale in crema fatto in casa. Lo sapevi che… In questa ricetta abbiamo utilizzato il dado fatto in casa. Chi desidera, può sostituirlo utilizzando il brodo vegetale fatto in casa. In questo caso, è sufficiente bollire un mix di verdure intere (es. sedano, carota, cipolla, pomodoro) in acqua per 40-50 minuti ed aggiungere del sale a piacere. 6. A questo punto, riunire il farro ammollato nella casseruola della verza, tostarlo leggermente, dunque coprirlo a filo con il brodo vegetale preparato. Cuocere a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto, per 60 minuti o più, seguendo le indicazioni riportate in confezione. Se necessario, aggiungere qualche mestolino di brodo durante la cottura. 7. Quando il farro è cotto, aromatizzare con la salvia spezzettata ed unire il grana tagliato a pezzi piccolissimi. Attendere 5 minuti affinché il farro s’insaporisca, dunque servire con del pane tostato o con dei crostini. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 20803 MypersonaltrainerTv
SCORZE di Arancia e Limone CANDITA - Frutta Candita Fatta in Casa
 
05:44
Come preparare le scorze d'agrumi ricoperte di zucchero, da fare in casa http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/scorze-di-arancia-e-limone-candite.html Ingredienti Ricetta Per le scorze candite 400 g (2 grosse) di arance non trattate 100 g (1 grosso) di limone non trattato 250 g circa di zucchero 3 cucchiai di acqua Per ultimare Q.b. (50 g circa) di zucchero Preparazione Scorze di Arancia e Limone Candite - Frutta Candita Con un coltello, rimuovere la buccia da 2 arance e da un grosso limone: è importante scegliere solo frutta biologica. Tagliare la buccia (sia la parte più esterna, sia la parte bianca) a striscioline da 0.5 cm e raccoglierle in una ciotola. Coprire con acqua e sciacquare le scorze più volte, cambiandola spesso: quest'operazione è indispensabile per eliminare il retrogusto amaro dell'albedo (parte bianca degli agrumi). Lasciare in ammollo per qualche ora, meglio per una notte. L'idea antispreco È possibile recuperare l'acqua di risciacquo perché è carica del profumo di arancia e limone: si può usare per dei pediluvi oppure come acqua da spruzzare sul corpo (in quest'ultimo caso, si consiglia di aggiungere qualche goccia di olio essenziale all'arancia per accentuare la profumazione). A questo punto, scolare le scorze dall'ammollo e pesarle. Raccoglierle in una casseruola, insieme a una stessa quantità di zucchero (si può usare anche zucchero di canna) e aggiungere 2-3 cucchiai di acqua. Portare a bollore le scorze con lo zucchero mantenendo una fiamma molto vivace e cuocere per 3-4 minuti. Spegnere il fuoco e lasciar intiepidire per 15 minuti. Ripetere la procedura descritta al punto precedente (senza aggiungere acqua) per altre 3 volte: man mano che si fa bollire il composto, si può notare che lo zucchero diventa più denso e l'acqua evapora gradatamente. Lo sapevi che… Si può seguire la stessa procedura per preparare lo zenzero candito. Quando le bucce appaiono asciutte e si sono ricoperte di zucchero cristallizzato, rimuoverle dalla casseruola ancora bollenti e rovesciarle su una placca foderata con carta da forno e ricoperta di zucchero: facendo attenzione a non scottarsi (e magari indossando dei guanti in lattice), mischiare le bucce d'arancia in modo che lo zucchero si appiccichi bene. Una volta fredde, le bucce d'arancia e di limone sono candite, pronte per essere mangiate! Si conservano per 2 settimane, in un contenitore di latta. #MyPersonalTrainer #AranciaCandita #LimoneCandito ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 28008 MypersonaltrainerTv
Cavolfiori Sott’Olio
 
07:16
Come preparare in casa i cavolfiori sott’Olio: preparazione e consigli OK per la sicurezza alimentare http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Verdure_e_Insalate/cavolfiore-sottolio.html Ingredienti Ricetta 1 Kg di infiorescenze pulite di cavolfiore 1 l di aceto 1 l di vino bianco secco Q.b. di sale 1 cucchiaio di grani di pepe 1 cucchiaio di grani di coriandolo 1 cucchiaio di grani di senape Preparazione Cavolfiore Sott’Olio 1. Per prima cosa, lavare accuratamente tutti gli utensili necessari alla realizzazione della conserva: barattoli, pentole, scolapasta, tagliere, coltello ecc.. 2. Mondare il cavolfiore: togliere le coste e le foglie, dunque prelevare le infiorescenze e ridurle in pezzi dalle dimensioni circa uguali. 3. Lavare le infiorescenze in acqua e bicarbonato, strofinandole delicatamente per togliere ogni eventuale traccia di terriccio ed impurità. Sciacquare nuovamente il cavolfiore in acqua fredda. Nota bene La regola numero uno per abbattere il rischio di contaminazione microbica dell’alimento è la pulizia dello stesso e l’accurato lavaggio in acqua bollente od in lavastoviglie di tutti gli utensili. 4. Preparare una soluzione composta da aceto di vino decolorato e vino bianco in parti uguali. Portare a bollore, unire una presa di sale e tuffarvi le cime del cavolfiore. Cuocere il cavolfiore per 3 minuti, a partire dal momento dell’ebollizione. 5. Scolare il cavolfiore su uno scolapasta, dunque trasferire le cime su un canovaccio pulito e lasciar asciugare per una notte. Perché lasciar asciugare il cavolfiore nel canovaccio? Per ottenere una conserva sott’olio di qualità e per abbattere il rischio di germinazione delle spore botuliniche, è bene ridurre al massimo la quantità d’acqua presente nell’alimento. 6. Il giorno seguente, preparare i vasetti in vetro con i rispettivi tappi a vite. Riporre dunque i barattoli in una casseruola capiente e riempire d’acqua. Portare sul fuoco e calcolare almeno 20 minuti a partire dall’ebollizione. 7. Rimuovere i barattoli dall’acqua bollente e lasciarli asciugare per pochi minuti: non devono contenere tracce d’acqua. Versare un filo d’olio nei barattoli, aromatizzare con spezie secche a piacere (es. semi di coriandolo, semi di senape, pepe in grani oppure peperoncino, prezzemolo, basilico, aglio, timo, origano ecc.) e riempire con i cavolfiori, alternando con l’olio e gli aromi. Procedere in questo modo fino a completo riempimento del barattolo. La scelta degli aromi Per consumare il prodotto nella totale sicurezza microbiologica, è importante porre attenzione anche sull’utilizzo degli aromi. Chi desidera utilizzare piante aromatiche fresche, dovrà prima sbollentarle in acqua ed aceto: ricordiamo infatti che l’acidificazione riduce drasticamente il rischio della germinazione delle spore. Per saltare questo passaggio, si possono utilizzare spezie essiccate. 8. Con una spatola oppure con un pressello, schiacciare delicatamente i cavolfiori ricoperti d’olio per far uscire le bollicine d’aria che inevitabilmente si sono create nel momento del riempimento con l’olio. Attendere qualche ora e controllare il livello dell’olio: se è sceso al di sotto di quello delle verdure, procedere con il rabbocco (ulteriore aggiunta di olio). 9. Chiudere i vasi con i rispettivi tappi e procedere con la pastorizzazione a 80°C per 10 minuti. Inserire dunque i barattoli in una casseruola, avendo cura di collocare un canovaccio per evitare di far scheggiare i vasi durante la pastorizzazione. Calcolare 10 minuti a partire dal raggiungimento degli 80°C, monitorando spesso la temperatura con un termometro. Lo sapevi che… In una simile conserva, in cui le condizioni di acidità e scarsità d’acqua riducono la resistenza delle spore al calore, è sufficiente un trattamento di pastorizzazione a temperature relativamente basse (80°), da protrarsi per pochi minuti (10). 10. Lasciar raffreddare i vasetti di conserva nell’acqua, fino al raggiungimento del sottovuoto. 11. Conservare i barattoli al buio per 6 mesi-1 anno. Per apprezzarne il sapore al meglio, si consiglia di consumare la conserva almeno dopo 1 mese dall’invasamento. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 32125 MypersonaltrainerTv
TORTA di CECI e CIOCCOLATO - Senza Farina
 
03:07
Torta al Cioccolato senza Farina, Preparata con i ceci - Non siate scettici: il suo sapore vi conquisterà! https://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Dolci_Dessert/torta-cioccolata-ceci-senza-farina.html Ingredienti Ricetta • Alimento cotto, bollito: 140 g di ceci • 15 g di cacao amaro • 120 g (2 medie) di uova • 1 pizzico di sale • 70 g di zucchero di canna • 30 ml di olio di semi di mais • Scorza grattugiata di arance non trattate • 50 g di cioccolato fondente • Essenza di vaniglia Preparazione Torta Cioccolata e Ceci - Senza Farina • Raccogliere i ceci bolliti in un frullatore e ridurre i legumi in crema. • Versare la crema di ceci in una ciotola, unire lo zucchero, l'essenza di vaniglia, la scorza d'arancia grattugiata, l'olio di semi di mais e le uova: amalgamare accuratamente con un frustino per ottenere una crema liscia e morbida. Aggiustare con un pizzico di sale. Lo sapevi che… Non è necessario utilizzare il lievito per dolci perché il dolce non richiede l'uso della farina. Come alternativa alla scorza d'arancia, potete utilizzare il liquore all'arancia o del rhum. • Tritare il cioccolato fondente con un coltello a lama lunga. • Mescolare l'impasto con il cacao e con il trito di cioccolato fondente. • Versare l'impasto della torta con i ceci in una teglia a cerniera dal diametro di 16 cm, foderata con la carta da forno. • Infornare a 180°C per 25-30 minuti: la torta al cioccolato e legumi è pronta quando l'interno rimane morbido e cremoso. • Sfornare, lasciar intiepidire e servire: a piacere, cospargere la torta di cioccolata e ceci con zucchero a velo. ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 13891 MypersonaltrainerTv
Sale Aromatizzato Fatto in Casa - Per Verdure, Carni e Pesci
 
04:08
Come Preparare un sale aromatica in Casa - Le Spezie Migliori per Carni, Verdure e Pesce http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/sale-aromatizzato-verdure-carne-pesce.html Ingredienti Ricetta Sale alle erbe per carni e verdure 200 g di sale marino integrale o di sale grosso Scorza di limone non trattato 1 rametto di rosmarino Qualche foglia di salvia 1 cucchiaio di pepe verde in salamoia 1 ciuffo di prezzemolo Qualche foglia di menta Sale aromatizzato per pesci 200 g di sale marino integrale o di sale grosso 1 spicchio di aglio Scorza di limone non trattato 1 ciuffo di finocchietto 1 cucchiaino di timo 1 cucchiaio di pepe rosa Qualche stelo di erba cipollina 1 pezzo di radice di zenzero Preparazione Sale Aromatizzato per Verdure, Carni e Pesci Prima di iniziare… Per preparare questo insaporitore consigliamo di utilizzare sale marino integrale, particolarmente ricco di oligoelementi. Rispetto al sale da cucina raffinato, quello integrale si distingue per una minore concentrazione di clouro di sodio e per una quantità non trascurabile di iodio, magnesio, potassio e altri minerali. 1. PREPARAZIONE DEL SALE PER INSAPORIRE CARNI E VERDURE: Lavare le erbe aromatiche fresche (menta, rosmarino, prezzemolo, salvia) e asciugarle accuratamente. Raccogliere le spezie in un frullatore, aggiungere la scorza di limone, il pepe verde e il sale marino integrale. Frullare fino ad ottenere una grana piuttosto sottile. 2. PREPARAZIONE DEL SALE PER INSAPORIRE IL PESCE: Lavare finocchietto ed erba cipollina, asciugarli e raccoglierli nel recipiente di un frullatore potente. Unire l’aglio sbucciato e privato del cuore, lo zenzero fresco, il timo, la scorza di limone, le bacche di pepe rosa e il sale marino integrale. Frullare per ottenere una grana piuttosto sottile. 3. Distribuire separatamente i due tipi di sale in placche foderate con la carta da forno. Lasciar asciugare il sale aromatico per circa un’ora, mantenendo temperature basse (40°C): questo passaggio è importante per togliere l’umidità in eccesso. 4. Lasciar raffreddare i Sali aromatizzati e invasare: si conservano a lungo, anche per 6 mesi, al riparo dall’umidità. Altre varianti Il sale può essere arricchito con moltissimi altri ingredienti, come ad esempio: scorza di arancia, lavanda, anice, ginepro, alloro, origano ecc.. Potete perfino mischiare il sale con dell’aceto balsamico oppure con la vaniglia! ************ Segui le Video Ricette di Alice su MypersonaltrainerTv: http://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/ Segui le Ricette di Alice su Facebook: https://www.facebook.com/RicettediAlice
Views: 18346 MypersonaltrainerTv

http://www.zaimslova.ru/?q=Green-lipped-mussel-oil-research-papers Green lipped mussel oil research papers
http://volzhskiedali.ru/?rushki=beggars-of-britain-essay-writer Beggars of britain essay writer
http://gfuzzmedia.com/?q=privity-of-contract-essay Privity of contract essay
http://www.machine62.com/?q=essay-in-hindi-on-paryavarana Essay in hindi on paryavarana
http://www.richdishes.ru/?rushki=cty-summer-camp-application-essay Cty summer camp application essay